Rapper russo si suicida a 27 anni per non andare in guerra. L'annuncio in un video: «Non sono pronto a uccidere»

Ivan, che aveva prestato servizio nell'esercito russo, ha pubblicato su Telegram un video in cui annunciava il peggio

Sabato 1 Ottobre 2022
Russia, rapper russo di 27 anni si suicida per non andare in guerra: «Non sono pronto a uccidere»

«Se stai guardando questo video, allora non sono più vivo». Il rapper russo Ivan Petunin, noto come Walkie, si è suicidato per evitare di andare in guerra in Ucraina. Il suo corpo è stato trovato vicino a un grattacielo in Congressnaya Street. Ivan aveva 27 anni. Prima della sua morte ha registrato un videomessaggio che ha pubblicato sul suo canale Telegram. Non voleva arruolarsi, ha spiegato che non era pronto a uccidere per nessun ideale.

Rapper si suicida, l'ultimo messaggio su Telegram

Ivan, che aveva prestato servizio nell'esercito russo, ha pubblicato su Telegram un video in cui annunciava il peggio: «Se stai guardando questo video non sono più vivo, non posso prendere il peccato dell'omicidio sulla mia anima e non voglio. Non sono pronto a uccidere per nessun ideale», ha detto. Si è suicidato a Krasnodar.

Putin, le vacanze segrete dell’oligarca nella villa (di Pesaro) che l’Italia non ha mai sequestrato

I problemi di salute

Il ragazzo aveva ricevuto un esonero provvisorio a causa di problemi di salute. A quanto pare si stava sottoponendo a cure neuropsicologiche. Aveva però paura che il Cremlino volesse coscrivere tutti i maschi in età militare. D'altra parte il presidente Putin sta reclutando anche medici, infermieri e persino malati, compresi i pazienti sieropositivi.

Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 12:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci