Ubriaco si impicca in casa per attirare l'attenzione della fidanzata, ma lei dorme e lui muore

Venerdì 24 Gennaio 2020 di Alessia Strinati
1
Si impicca convinto che la sua fidanzata gli avrebbe salvato la vita. Stephen Morilly, dipendente di un macello, di Knutsford, Cheshire, aveva trascorso la serata con la fidanzata bevendo per tutta la sera vino e whisky fino ad ubriacarsi. A un certo punto della serata la giovane si è addormentata e lui ha compiuto il folle gesto.



Quando si è svegliata si è resa conto che Stephen non era con lei e cercandolo in casa ha fatto la scoperta choc. Immediatamente ha avvisato i soccorsi, ma per lui era troppo tardi. Pare che i due avevano da sempre un rapporto piuttosto burrascoso, ha raccontato anche la madre del 34enne al Daily Mail, spiegando che da due anni a questa parte la vita del figlio era cambiata e che la sua fidanzata non aveva avuto un'influenza positiva.

Pare che l'uomo fosse ossessionato dalla compagna, cercava in ogni modo di attrarre la sua attenzione perché lei non lo faceva sentire abbastanza sicuro, secondo le testimonianze. La famiglia era preoccupata per lui, ma non avrebbe mai pensato potesse arrivare a tanto. L'ipotesi è che lui volesse attirare l'attenzione della sua donna quando si è messo il cappio al collo, ma la giovane dormiva e non si sarebbe accorta di nulla, se non quando ormai non c'era più nulla da fare.

La sua compagna lo ha definito come un uomo problematico che spesso eccedeva nell'alcol, e quando questo avveniva diventava piuttosto aggressivo. La notte in cui si è tolto la vita pare che i due avessero discusso e lui avesse preso degli antidepressivi. Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio, 10:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA