Studente arrestato in Egitto, Patrick Zaky trasferito da Mansura a Talkha

Giovedì 13 Febbraio 2020
Studente arrestato in Egitto, Patrick Zaky trasferito da Mansura a Talkha

Novità sul caso dello studente trasferito in Egitto. Patrick George Zaky è stato trasferito dalla stazione di Polizia di Mansura-2 a un'altra stazione, Talkha, a breve distanza. Ne dà notizia l'ong Eipr. La famiglia e i legali di Eipr hanno potuto visitarlo nel pomeriggio per meno di un minuto. È in condizioni di detenzione «meno favorevoli» rispetto all'altro luogo, riferiscono, ma «non è stato maltrattato». 

Intanto la Conferenza dei Rettori Italiani «registra con preoccupazione» le notizie relative all'arresto dello studente universitario Patrick George Zaky, regolarmente iscritto all'Università degli Studi di Bologna «a pieno titolo, parte della comunità universitaria italiana ed europea» e sollecita e segue le concrete iniziative del Ministero degli Affari Esteri già in atto «a tutela dei valori di civiltà che costituiscono il proprium della vita universitaria».

LEGGI ANCHE --> Verità per Giulio Regeni, appello di Amnesty International al sindaco Coletta

«Questa data intermedia ci conferma che sono giorni cruciali in cui l'Italia può fare la differenza». Così Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia commenta all'ANSA la decisione della Procura egiziana di fissare al 15 febbraio un'udienza per discutere dell'appello dei legali di Patrick Zaky contro la sua detenzione.
 

Ultimo aggiornamento: 14 Febbraio, 09:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA