Sputnik, il governo russo ammette il flop del suo vaccino. E dal Sudafrica: «Aumenta il rischio hiv»

Lunedì 18 Ottobre 2021 di Simone Pierini
Russia, record di contagi e boom di morti. Il governo ammette il flop: «Non abbiamo convinto la gente a vaccinarsi

Un deputato anziano del partito di Vladimir Putin ha affermato che il governo russo non è riuscito a convincere i cittadini a vaccinarsi, in una rara ammissione poiché il paese sta registrando il numero più alto al mondo di nuovi decessi per coronavirus. E sotto accusa c'è il vaccino Sputnik, i pochi studi pubblicati e i dubbi del mondo scientifico sulla reale efficacia. «Lo stato ha perso la possibilità di avviare campagna di informazione per combattere il coronavirus ed educare le persone sulla necessità di vaccinarsi», ha detto in uno spettacolo di sabato sera.

 

Covid in Russia, nuovo record di contagi

Oggi in Russia si è registrato un nuovo record di casi di coronavirus: 34.325 contagi. Lo ha reso noto la task force incaricata dal governo di Mosca di monitorare l'andamento della pandemia, segnalando un aumento rispetto ai 34.303 casi del giorno precedente. Sono invece 998 le persone che hanno perso la vita per complicanze riconducibili all'infezione, spiegano le autorità sanitarie. Circa un terzo degli adulti in Russia ha ricevuto almeno una dose del vaccino contro il Covid-19. Il paese ora ha il più alto tasso di morti e nuovi casi pro capite nel mondo, anche se esperti indipendenti affermano che le statistiche ufficiali sono ampiamente sottostimate.

 

 

Il flop della campagna di vaccinazione

La Russia è stata una delle prime nazioni ad aver sviluppato un vaccino. Come riporta il Telegraph la fiducia del pubblico nella campagna di vaccinazione, tuttavia, è stata minata dal fatto che secondo quanto riferito lo Sputnik V è stato sottoposto a studi clinici affrettati e che l'Organizzazione mondiale della sanità non ha ancora rilasciato la sua approvazione, citando proprio la mancanza di dati. Pyotr Tolstoy, vicepresidente della camera bassa del parlamento russo, durante il fine settimana ha ammesso che il governo ha fallito la sua campagna di vaccinazione. «Lo stato ha perso la possibilità di avviare campagna di informazione per combattere il coronavirus ed educare le persone sulla necessità di vaccinarsi», ha detto in uno spettacolo di sabato sera.

 

 

Le accuse dal Sudafrica: «Sputnik aumenta rischio Hiv»

Il Sudafrica, dove poco più di un quarto della popolazione è stato vaccinato contro il coronavirus, ha rifiutato il vaccino russo Sputnik V perchè può aumentare il rischio negli uomini di contrarre l'Hiv. Lo ha annunciato l'agenzia del farmaco. Il centro russo Gamaleya, che ha sviluppato il vaccino, ha fatto sapere che fornirà le prove che le preoccupazioni del Sudafrica sono «completamente infondate». I risultati riguardanti le popolazioni a rischio di Hiv« si basano su studi su piccola scala», sostiene.

 

«La gente non ha fiducia, pandemia sottostimata»

«È un fatto - ha aggiunto - La gente non ha fiducia nel vaccino. Nessuno risponde a domande sul perché può causare complicazioni e perché le persone vaccinate possono ancora ammalarsi». I funzionari del Cremlino hanno anche fatto uso della pandemia, in primo luogo, per convincere i russi a votare per gli emendamenti costituzionali lo scorso anno, consentendo a Putin di candidarsi di nuovo e poi dichiarando una "vittoria" sulla malattia mortale. «L'unica cosa che devono fare è dire alla gente la verità», ha detto al canale TV Rain Nikolai Prokhorenko, vicerettore della Higher School of Health Care Management. «L'entità della pandemia è stata sottostimata sin dall'inizio. La Russia ha detto più volte che i contagi stavano diminuendo, che i decessi non erano così alti come all'estero, quindi la gente ha avuto l'impressione che la pandemia non fosse così grave».

Ultimo aggiornamento: 19:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA