Nuova Zelanda vieterà la vendita di sigarette ai più giovani: «Vogliamo che non inizino mai a fumare»

Il pacchetto di misure renderà l'industria del tabacco al dettaglio del Paese una delle più limitate al mondo

Giovedì 9 Dicembre 2021
Nuova Zelanda vieterà la vendita di sigarette dal 2027. Ministra: «Vogliamo che i giovani non inizino mai a fumare»
1

La Nuova Zelanda annuncia un piano per una graduale messa al bando del fumo per le prossime generazioni attraverso l'aumento dell'età in cui si potrà acquistare il tabacco. Attualmente nel Paese è vietato l'acquisto di sigarette ai minori di 18 anni ma in base al piano a cui sta lavorando il governo il limite di età aumenterà di un anno ogni anno.

Nuova Zelanda, sigarette vietate ai minori di 14 anni nel 2027

Le persone di età pari o inferiore a 14 anni nel 2027 non potranno acquistare sigarette, sarà ridotto il numero di rivenditori autorizzati di tabacco e diminuiti i livelli di nicotina in tutti i prodotti. Sono queste le misure che la Nuova Zelanda pianifica nella sua dura repressione sul consumo del tabacco. Secondo il governo le altre iniziative messe finora in campo per estinguere il fumo stavano impiegando troppo tempo.

«Vogliamo assicurarci che i giovani non inizino mai a fumare, quindi renderemo un reato vendere o fornire prodotti del tabacco affumicato a nuove coorti di giovani», ha affermato in una nota il ministro associato della salute Ayesha Verrall.

Diabete, la ricerca pensa più all'uomo e a rimetterci è lei

 

Attualmente, l'11,6% di tutti i neozelandesi sopra i 15 anni fuma, una percentuale che sale al 29% tra gli adulti indigeni Maori, secondo i dati del governo. Il fumo uccide circa 5.000 persone all'anno in Nuova Zelanda, il che la rende una delle principali cause di morte prevenibile del Paese. Quattro fumatori su cinque hanno iniziato prima dei 18 anni.

Il governo si consulterà con una task force sanitaria Maori nei prossimi mesi prima di introdurre la legislazione in Parlamento nel giugno del prossimo anno, con l'obiettivo di farla diventare legge entro la fine del 2022. Il pacchetto di misure renderà l'industria del tabacco al dettaglio della Nuova Zelanda una delle più limitate al mondo, appena dietro il Bhutan, dove le vendite di sigarette sono completamente vietate. Secondo il governo le nuove regole dimezzerebbero i tassi di fumo nel paese in soli 10 anni da quando entreranno in vigore.

Sigarette elettroniche, la possibilità di ammalarsi si riduce del 19% (ma smettere è sempre meglio)

Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre, 08:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA