Covid, in Russia arriva la terza ondata. Ecco perché soffre il primo Paese al mondo ad aver approvato un vaccino

Martedì 22 Giugno 2021
Covid, in Russia arriva la terza ondata

Era stato il primo Paese al mondo ad approvare le vaccinazioni di massa gratuite e su base volontaria anti Covid con lo Sputnik e, nonostante ciò, in Russia è arrivata la terza ondata. Nelle ultime 24 ore le morti causate dal virus documentate sono salite a 546 rispetto alle 440 del giorno prima. Dai dati forniti dal centro di crisi federale anti Coronavirus emerge che questo è il più alto numero di decessi giornalieri dall'11 febbraio.

 

Bilancio della Russia

Il bilancio complessivo delle vittime da Covid in Russia raggiunge 130.347 persone. Il tasso di letalità preliminare sale al 2,44%. Le nuove infezioni, sempre nelle 24 ore, sono state 16.715 rispetto ai 17.378 casi registrati un giorno prima. Mosca resta sempre al centro della terza ondata, con 6.555 nuovi casi e 86 morti, ovvero un record dall'inizio della pandemia mentre negli ospedali di San Pietroburgo i malati sono arrivati a occupare anche i corridoi delle strutture sanitarie.

 

 

C'è il vaccino ma mancano gli immunizzati

Sebbene il vaccino contro il Covid in Russia sia disponibile da dicembre, solo 19,5 milioni su circa 146 milioni hanno ricevuto almeno una dose di vaccino, fa sapere il sito web 'Gogov'. A Mosca, sono oltre 2 milioni gli abitanti vaccinati, un numero insufficiente per i circa 12 milioni di cittadini che vivono nella città, lo riferisce il direttore del dipartimento della Salute della capitale russa Alexei Khripun, ripreso dall'agenzia Interfax. Ecco perché a Mosca è arrivato l'obbligo di vaccino per alcune categorie di lavoratori con il rischio di congedo non retribuito per chi dovesse rifiutare la dose. Il sindaco di Mosca, Serghiei Sobyanin, inoltre,ha annunciato che dal 28 giugno potranno visitare bar e ristoranti solo le persone con un pass che attesti che sono state vaccinate, o sono state malate di Covid negli ultimi sei mesi o hanno fatto un test negativo negli ultimi tre giorni. Lo riporta l'agenzia di stampa statale russa Ria Novosti. Un recente sondaggio indipendente ha rilevato che il 60% dei russi non ha intenzione di vaccinarsi.

 

 

Ultimo aggiornamento: 15:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA