Russia aggira il divieto della Turchia e trasporta armi attraverso il Bosforo: il video che incastra Putin

La nave è stata individuata: è la Sparta II. Si ritiene che la Russia abbia spedito il sistema di difesa aerea S-300 dalle sue basi in Siria al Mar Nero

Domenica 28 Agosto 2022
Russia aggira il divieto della Turchia e trasporta armi attraverso il Bosforo: il video che incastra Putin

Di notte, senza farsi vedere, la Russia aggira i divieti imposti dalla Turchia. Un'anonima nave mercantile di Mosca ha attraversato il Bosforo, lo stretto che unisce il Mar Nero al Mare di Marmara e segna il confine tra Europa e Asia. È l'unico corso d'acqua che collega il Mediterraneo al Mar Nero. Un passaggio chiuso da Istanbul alle navi da guerra dopo l'invasione Ucraina. Scelta che ha impedito alla Marina russa di rafforzare le sue forze navali che combattono contro Kiev. Ma, bisogna rilevare, che le navi mercantili possono ancora passare. Però il sospetto è che il natante trasportasse armi sofisticate.

Disastro nucleare, Ucraina distribuisce pillole allo iodio per contrastare perdita di radiazioni da Zaporizhzhia

Russia trasporta armi attraverso il Bosforo aggirando il divieto

La nave sembrerebbe essere stata individuata: è la Sparta II. Si ritiene che la Russia abbia spedito il sistema di difesa aerea S-300 dalle sue basi in Siria al Mar Nero. La destinazione di Sparta II era Novorossijsk, un porto russo e un'importante base navale vicino al ponte di Kerch. I missili S-300 rafforzeranno le difese vicino a Kerch o in altre aree delle operazioni russe: in particolare la Crimea, dove c'è un aumento dell'attività dei droni ucraini.La partenza e la destinazione

Si ritiene che la nave sia salpata da Tartus in Siria, dove i componenti dell'S-300 erano stati raccolti sul molo. L'S-300 probabilmente proveniva da un sito a Masyaf, nel nord della Siria. Ha iniziato il viaggio il 20 agosto e ha attraversato il Bosforo durante la notte il 24-25 agosto e il 27 agosto è arrivato a Novorossijsk, in Russia. Il transito è stato osservato da Yörük Işık, affidabile osservatore di navi.

La proprietà russa

Si ritiene che la nave sia di proprietà di Oboronlogistika, che in effetti significa il Ministero della Difesa russo. La nave è stata specificamente aggiunta all'elenco delle sanzioni dell'Office of Foreign Assets Control (OFAC) del Tesoro statunitense . L'equipaggio è civile, ma il suo carico è spesso militare.Il sistema missilistico trasportato

L'S-300 è un potente sistema missilistico di difesa aerea più o meno analogo al Patriot di fabbricazione statunitense. È stato potenziato dai nuovi sistemi S-400 e S-350, ma rimane un sistema di prima linea rilevante. Nel maggio di quest'anno il sito S-300 di Masyaf avrebbe sparato missili contro jet israeliani . Si ritiene che queste stesse unità siano state spedite nel Mar Nero. Lo spostamento di potenti difese aeree dalla Siria al Mar Nero potrebbe essere significativo. Implica la carenza di sistemi a supporto della guerra in Ucraina. Allo stesso tempo indebolisce le forze del regime russo e di Assad in Siria.

Ultimo aggiornamento: 30 Agosto, 08:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci