Russa-americana di 33 anni arrestata a Yekaterinburg, è accusata di alto tradimento: rischia 20 anni di carcere

La donna residente a Los Angeles è stata fermata in Russia con l'accusa di avere raccolto fondi a favore delle forze armate ucraine

Martedì 20 Febbraio 2024
Russa-americana di 33 anni arrestata a Yekaterinburg, è accusata di alto tradimento: rischia 20 anni di carcere

Una cittadina russa-americana di 33 anni residente a Los Angeles è stata arrestata nella città russa di Yekaterinburg con l'accusa di avere raccolto fondi a favore delle forze armate ucraine.

Lo ha reso noto all'agenzia Tass il servizio di sicurezza interno Fsb. L'accusa nei suoi confronti è di alto tradimento.

Navalny, la "gola profonda" del carcere IK-3 spaventa Mosca. E il Cremlino ora cerca un capro espiatorio: ecco i due sacrificabili

Il video dell'arresto

L'agenzia RIA Novosti ha pubblicato un video dell'FSB che mostra agenti incappucciati che scortano e ammanettano la donna con un cappello bianco calato sugli occhi. L'FSB ha affermato che la donna ha agito «contro la sicurezza del nostro Paese» e ha sostenuto l'esercito ucraino mentre si trovava negli Stati Uniti, hanno riferito le agenzie di stampa.

Rischia 20 anni di carcere

In Russia il tradimento è punibile fino a 20 anni di carcere. Diversi cittadini statunitensi sono attualmente imprigionati in Russia, tra cui il giornalista del Wall Street Journal Evan Gershkovich, arrestato l'anno scorso con l'accusa di spionaggio. Il presidente russo Vladimir Putin ha detto di voler negoziare uno scambio di prigionieri con cittadini statunitensi detenuti in Russia.

Le accuse

Secondo l'Fsb, Gershkovich, «agendo su istruzioni della parte americana, raccoglieva informazioni che costituiscono segreti di Stato su una delle imprese del complesso militare-industriale della Russia». Nella recente intervista a Tucker Carlson, ex anchorman di Fox News, il leader russo Vladimir Putin ha detto di credere che possa essere raggiunto un accordo per la liberazione di Gershkovich, ma serve una contropartita. «I servizi sono in contatto - ha affermato - Credo possa essere raggiunto un accordo». Ma è tornato ad accusare Gershkovich, che non è stato sinora processato, di essere una spia.

Ultimo aggiornamento: 13:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci