Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Va dal chiropratico per un dolore al collo, 28enne resta paralizzata con quattro arterie sezionate

Giovedì 14 Luglio 2022 di Ilaria Del Prete
Va dal chiropratico per un dolore al collo, 28enne resta paralizzata con quattro arterie sezionate
1

Una ragazza di 28 anni si trova ricoverata in terapia intensiva in seguito alla manovra al collo effettuata da un chiropratico che le ha sezionato quattro arterie. A maggio la laurea in Chimica e Biologia, l'entusiasmo per un futuro pieno di opportunità e il sogno di una carriera brillante pronta a spalancarsi davanti. Caitlin Jensen, 28enne della Georgia, non immaginava che appena due mesi dopo si sarebbe ritrovata in un letto del Memorial Hospital di Savannah.

La corsa in ospedale

Il calvario della giovane laureata è cominciato lo scorso 16 giugno, quando a causa di un dolore al collo si è fatta visitare da un chiropratico. Secondo quello che si legge su una pagina creata su GoFundMe per contribuire alle spese mediche, la ragazza si sarebbe "ammalata" e portata d'urgenza in pronto soccorso: una volta in ospedale, gli accertamenti avrebbero rivelato quattro arterie sezionate nel suo collo. «Questo danno ha portato a un arresto cardiaco e un ictus, oltre a una perdita del polso per oltre 10 minuti, dopodiché è stata rianimata», si legge nella pagina della raccolta fondi. «Una volta che i medici sono stati in grado di stabilizzare Caitlin, è stata portata d'urgenza in un intervento chirurgico».

La paralisi

La madre di Caitlin, Darlene Jensen, ha detto  a WSB-TV  che i medici ritengono che l'ictus della giovane donna sia avvenuto «come conseguenza diretta della manipolazione del collo» da parte del chiropratico, che per primo ha chiamato il 911 e informato la famiglia della giovane non appena si è sentita male. A un mese di distanza, si legge ancora sulla pagina della raccolta fondi, Caitlin versa in condizioni critiche e l'ictus avrebbe provocato una lesione cerebrale traumatica. Attualmente Caitlin è cosciente ed è in grado di rispondere ai comandi verbali sbattendo le palpebre e muovendo le dita del piede sinistro. Tuttavia, il resto del suo corpo si trova in uno stato di paralisi a causa della ferita. 

 

Ultimo aggiornamento: 15 Luglio, 10:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci