«Putin non può permettersi né di vincere né di perdere la guerra», l'analisi economica: perché un conflitto lungo è l'unica soluzione per la Russia

Il Cremlino non potrebbe sostenere il costo della ricostruzione e della messa in sicurezza dell’Ucraina

Sabato 24 Febbraio 2024
«Putin non può permettersi né di vincere né di perdere la guerra», l'analisi economica: perché un conflitto lungo è l'unica soluzione per la Russia

L'economia russa è completamente sopraffatta dalla guerra in Ucraina, al punto che Mosca non può permettersi né di vincere né di perdere la guerra, secondo un economista europeo. Renaud Foucart, docente di economia presso l’Università di Lancaster, ha sottolineato la terribile situazione economica che la Russia si trova ad affrontare mentre la guerra in Ucraina si conclude nel suo secondo anno.

Ucraina, ecco 5 modi in cui l'Ue potrebbe mettere in difficoltà la Russia: dal gas al commercio

Le spese militari

Secondo i dati del governo russo, il PIL della Russia è cresciuto del 5,5% su base annua nel terzo trimestre del 2023.

Ma la maggior parte di questa crescita è alimentata dalle enormi spese militari della nazione, ha detto Foucart, con i piani per il Cremlino di spendere quest’anno la cifra record di 36,6 trilioni di rubli, ovvero 386 miliardi di dollari, per la difesa. «La paga militare, le munizioni, i carri armati, gli aerei e i risarcimenti per i soldati morti e feriti contribuiscono tutti all'aumento del PIL. In parole povere, la guerra contro l'Ucraina è ora il principale motore della crescita economica della Russia», ha detto Foucart in un editoriale per La conversazione di questa settimana.

Due anni di guerra in Ucraina fra incognite e speranze

Altri settori dell’economia russa sono in difficoltà mentre la guerra si trascina. Mosca è colpita da una grave carenza di manodopera grazie ai giovani professionisti che fuggono dal paese o vengono coinvolti nel conflitto. Secondo una stima, al paese mancano attualmente circa 5 milioni di lavoratori il che sta provocando un aumento vertiginoso dei salari. L’inflazione è elevata al 7,4%, quasi il doppio dell’obiettivo del 4% della banca centrale. Nel frattempo, gli investimenti diretti nel paese sono crollati , scendendo di circa 8,7 miliardi di dollari nei primi tre trimestri del 2023, secondo i dati della banca centrale russa. Tutto ciò mette il Cremlino in una posizione difficile, indipendentemente dall’esito della guerra in Ucraina.

Biden: 500 nuove sanzioni per la Russia. Putin responsabile morte di Navalny

Se vincesse la Russia

Anche se vincesse la Russia, la nazione non può permettersi di ricostruire e proteggere l’Ucraina, a causa dei costi finanziari e dell’impatto di rimanere isolata dal resto del mercato globale. Le nazioni occidentali hanno evitato il commercio con la Russia da quando questa ha invaso l’Ucraina nel 2022, cosa che, secondo gli economisti, potrebbe compromettere gravemente la crescita economica a lungo termine della Russia. Finché rimane isolata, la migliore speranza della Russia è diventare interamente dipendente dalla Cina, uno dei pochi alleati strategici rimasti, ha detto Foucart. Nel frattempo, i costi per ricostruire la propria nazione sono già “enormi”, ha aggiunto, sottolineando problemi come le infrastrutture danneggiate e i disordini sociali in Russia. «Uno stallo prolungato potrebbe essere l'unica soluzione per la Russia per evitare il collasso economico totale», ha scritto Foucart.

Il conflitto conviene

«Il regime russo non ha alcun incentivo a porre fine alla guerra e ad affrontare questo tipo di realtà economica. Quindi non può permettersi di vincere la guerra, né può permettersi di perderla. La sua economia è ora interamente orientata a continuare una guerra lunga e sempre più mortale». Altri economisti hanno messo in guardia dai problemi in arrivo per la Russia a causa del prezzo della guerra in Ucraina. L’economia russa vedrà un degrado significativamente maggiore. 

Ultimo aggiornamento: 15 Marzo, 12:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci