Cile, video choc: «I poliziotti sniffano cocaina prima di picchiare i manifestanti»

PER APPROFONDIRE: cile, cocaina, poliziotti, social
Cile, video choc: «I poliziotti sniffano cocaina prima di picchiare i manifestanti»
Tre poliziotti in tenuta antisommossa che, prima di entrare in azione, si riuniscono in cerchio per sniffare cocaina. Sono le sconcertanti immagini che arrivano dal Cile, dove il video che riprende la scena è rapidamente diventato virale sui social e ripreso dai media nazionali. Non è chiaro chi sia l'autore del video, né quando e dove sia stato girato, ma quelli ripresi sono sicuramente "carabineros" cileni, con ogni probabilità nelle strade di Santiago del Cile. Le immagini lasciano poco spazio all'immaginazione, scatenando una vera e propria insurrezione sui social.


«È per questo che in Cile abbiamo perso la fiducia nelle nostre istituzioni. La polizia antisommossa sniffa cocaina prima di andare», scrive un utente cileno su Twitter, taggando la pagina del New York Times per denunciare il fatto. Un altro account scrive: «Quando vedete la violenza nelle strade in Cile, tenete in mente queste immagini di poliziotti antisommossa che sniffano cocaina prima di andare a picchiare i manifestanti».
 
 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 21 Ottobre 2019, 16:55






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cile, video choc: «I poliziotti sniffano cocaina prima di picchiare i manifestanti»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-10-22 14:50:57
Oddio. Questo vuol dire che a OGNI drogato la polizia puo' rompere le ossa senza problemi ? Perche' se e' uno scandalo vedere delle FFOO drogarsi, allora QUALUNQUE drogato puo' ricevere la giusta dose di forza pubblica ?
2019-10-22 08:14:21
come si fa a dire da questa distanza cosa "assumono"? magari era solamente "Essenza di Pino"(Chet)
2019-10-21 23:08:47
SudAmerica...
2019-10-21 18:00:53
Sicuramente, pur non entrando nelle motivazioni delle sommosse, tutti i manifestanti erano ben sobri o lucidi. Bisogna sempre pensare che chi fronteggia con la propria pelle le sommosse di tutto il mondo non sono i cattivi: sono le forze dell'ordine, uomini con famiglia, pagate magari una miseria e che devono ubbidire a degli ordini per quanto beceri o sbagliati siano. Cosi' funziona, senza se e senza ma in tutto il mondo. Ma questo purtroppo raramente viene riportato o rimarcato dai media.
2019-10-21 17:55:52
Chiara la condanna, ci mancherebbe, ma i radical chic o il political correct, vorrebbero magari che i poliziotti andassero a fronteggiare le sommosse con un cestino arcobaleno colmo di petali di rosa. Leggetevi cosa davano anche ai nostri soldati nelle ultime due guerre e specie nella prima prima degli assalti, non parliamo degli attuali conflitti poi, va...