Vaccino Pfizer, ok Fda alla terza dose per over 65 e soggetti fragili

Giovedì 23 Settembre 2021
Pfizer, ok Fda alla terza dose del vaccino per over 65 e soggetti fragili

La Food and Drug Administration statunitense ha modificato il protocollo di autorizzazione all'uso per il vaccino Pfizer-BioNTech Covid-19 consentendo l'uso di una singola dose (la terza) di richiamo, da somministrare almeno sei mesi dopo il completamento della serie primaria in individui di età pari o superiore a 65 anni, individui di età compresa tra 18 e 64 anni ad alto rischio e individui di età compresa tra 18 e 64 anni che per la frequente esposizione con soggetti malati sono da ritenersi  a rischio. Fda - l'agenzia Usa preposta al controllo dei farmaci - precisa che l'autorizzazione si applica solo al vaccino Pfizer. Oggi dovrebbe esprimersi anche iò Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), l'agenzia federale Usa per la prevenzione delle malattie. 

Vaccini, Bono Vox: «Non è carità farli arrivare ovunque, così si sconfigge il virus»

Cosa ha valutato la Fda

La Fda ha preso in considerazione i dati presentati dal produttore del vaccino, le informazioni presentate alle riunioni del comitato scientifico e ha stabilito che, sulla base della totalità delle prove disponibili, una dose di richiamo del vaccino Pfizer potrebbe essere efficace nella prevenzione dal Covid e che i benefici noti e potenziali di una dose di richiamo superano i rischi noti e potenziali. La dose di richiamo è autorizzata per la somministrazione a questi soggetti almeno sei mesi dopo il completamento della serie primaria e può essere somministrata in qualsiasi momento dopo tale periodo.

 

Terza dose vaccino, sono aperte le prenotazioni sul sito di Salute Lazio

«Siamo grati per i consigli dei medici, degli scienziati e dei principali esperti di vaccini e per l'importante ruolo che hanno svolto nel garantire discussioni trasparenti sui vaccini. Apprezziamo la discussione solida, compreso il voto riguardante le persone di età superiore ai 65 anni e le persone ad alto rischio di malattie gravi, nonché le opinioni del comitato sull'uso di una dose di richiamo per le persone con esposizione istituzionale o professionale al virus», ha affermato Peter Marks, direttore del "Center for Biologics Evaluation and Research" della FDA.

Ultimo aggiornamento: 07:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA