​Pfizer, una pillola per prevenire il Covid in caso di contatto con un positivo: via alla sperimentazione

Lunedì 27 Settembre 2021
Pfizer, farmaco orale per prevenire il Covid in caso di contatto con un positivo: via alla sperimentazione
1

La ricerca per combattere il Covid va avanti e segue diverse direzioni. È notizia di oggi l'avvio di uno studio di media-lunga durata da parte dell'azienda farmaceutica americana Pfizer per testare il suo farmaco orale per la prevenzione del Covid-19 tra chi è stato esposto al virus, impendendo, come fanno i vaccini per intramuscolo, che la malattia diventi grave. Lo riferisce la Reuters online.

 

 

Farmaco orale contro Covid: i test

L'azienda e i suoi concorrenti, principalmente l'altra statunitense Merck e la svizzera Roche, sono da tempo in competizione per lo sviluppo del farmaco, il primo nel suo genere. Pfizer ha dichiarato che studierà il farmaco orale in circa 2.660 adulti in buona salute, che abitano ciascuno nella stessa abitazione di un soggetto positivo al Covid-19. L'esperimento testerà l'efficacia di una bassa dose del principio attivo ritonavir, un vecchio farmaco largamente usato in combinazione con altri medicinali per il trattamento dell'Hiv.

 

 

Test anche su adulti sintomatici

Pfizer aveva anche affermato all'inizio di questo mese di aver avviato uno studio di fase medio-tardiva sul ritonavir per il trattamento del COVID-19 in pazienti adulti sintomatici non ospedalizzati. Anche Merck e il partner Ridgeback Botherapeutics hanno dichiarato all'inizio di questo mese di aver iniziato a arruolare pazienti in uno studio in fase avanzata del loro farmaco sperimentale molnupiravir per la prevenzione dell'infezione da COVID-19.

 

 

Ultimo aggiornamento: 18:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA