Il Papa in Thailandia accolto dalla cugina missionaria e dai bambini

Mercoledì 20 Novembre 2019
4

Bangkok – Una decina di bambini in abiti tradizionali lo aspettavano alla scaletta dell'aereo per salutarlo, con dei fiori in mano. Il Papa è arrivato all'aeroporto di Bangkok, capitale della Thailandia, la prima tappa del suo viaggio internazionale che poi proseguirà in Giappone, accolto da un gruppo di cattolici. A dargli il benvenuto anche la cugina suor Ana Rosa Sivori, delle Figlie di Maria Ausiliatrice, che gli fara' da interprete durante gli incontri in Thailandia. Il Papa si e' subito trasferito in auto alla nunziatura apostolica, un edificio che sorge in un quartiere residenziale pieno di ambasciate. Il viaggio entrera' nel vivo solo domani, con il primo dei quattro discorsi, rivolto alle autorita', la societa' civile e il Corpo diplomatico dalla Governmental House di Bangkok.

Papa Francesco: «Non seguite chi diffonde allarmismi e alimenta la paura dell'altro»

Il Paese è a stragrande maggioranza buddista. I cattolici sono solo solo lo 0,59% della popolazione ma suor Sivori ha raccontato all'Osservatore Romano che la figura di Papa Francesco è apprezzata per la sua semplicità, per l'umità e la coerenza. “E' molto austero con se stesso e perciò quello la gente lo apprezza moltissimo. Loro dicono: sembra uno di noi, uno della gente. E questo lo dicono i buddisti! Molti buddisti dicono: «A me piace sentirlo parlare. Lui parla chiaro, parla semplicemente, in modo che tutti possono capire. Questo veramente lo sentono. E adesso tutti hanno la “pope fever”, così la chiamano: tutti sono in agitazione perché vogliono vederlo».

Ultimo aggiornamento: 12:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA