Ong, irruzione dei libici sulla nave Nivin: violenze sui migranti, almeno 5 feriti

PER APPROFONDIRE: migranti, nivin, violenze
Ong, irruzione dei libici sulla nave Nivin: violenze sui migranti, almeno 5 feriti
Le forze armate libiche «hanno fatto irruzione sulla Nivin», la nave con 79 migranti bloccata da giorni al porto di Misurata, e ci sono notizie di «violenze», con «persone ferite in ospedale e altre ricondotte a forza nei centri libici».
 
 


È quanto sostiene di aver appreso Mediterranea, la Ong che con la nave Mare Jonio è impegnata in un'azione di monitoraggio su quel che accade davanti alla Libia. «Italia e Ue si assumano responsabilità delle loro scelte politiche - aggiunge - Vogliamo conoscere la sorte di ciascuno dei profughi».

Almeno 5 migranti sono rimasti feriti nell'operazione condotta dalle forze di sicurezza libiche che hanno sparato proiettili di gomma a bordo della nave Nivin, su cui da giorni si era barricato un gruppo di migranti rifiutandosi di scendere. Lo si apprende da fonti dell'Unhcr.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 20 Novembre 2018, 15:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ong, irruzione dei libici sulla nave Nivin: violenze sui migranti, almeno 5 feriti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2018-11-21 07:04:15
Forse qualcosa si muove, finalmente. Se i libici non collaborano, una volta partiti è difficile fermarli. Se si bloccano in Africa è tutto più facile. Speriamo sia un inizio, e non un caso isolato.
2018-11-20 22:38:51
Non volevamo scendere e purtroppo per loro e le ong in Libia non governa il buonismo, se vogliono venire in Europa devono provarci con i metodi regolari, di irregolari che non hanno alcun diritto da campare ne siamo pieni fin sopra i capelli visto che l'europa summenzionata lo ha sempre e solo scaricati a noi finora, prendendosi qualcuno solo per far bella figura e fingere di fate qualcosa, l'Italia ha dato! Buona fortuna!
2018-11-20 19:30:23
A tutti quelli che stanno in libia in attesa di attraversare il Mediterraneo bisogna offrire la possibilita' di ritornare in patria, altrimenti continueranno a provarci.
2018-11-20 18:55:46
sono in libia devono sottostare alle regole di la, almeno che Misurata non si trovi in sicilia, invece questi qui che riprendono a denunciare vogliono fare come gli comoda a loro e sbarcare dove più gli aggrada(italia) dove guarda caso ci sono i complici che li attendono a braccia aperte, con le braccia loro, ma con i quattrini degli altri.
2018-11-20 18:19:59
... sono alla canna del gas.. il loro grand'affare si sta sciogliendo come " rifiuti " al sole.. la bile travasa e la mente delira.. buon segno..