Ragazza incinta muore a 31 anni di Covid: si è infettata al suo baby shower

Giovedì 3 Settembre 2020
Ragazza incinta muore a 31 anni di Covid: si è infettata al suo baby shower
Infettata ad un baby shower a sorpresa, organizzato dalle colleghe: una donna di 31 anni, Camila Graciano, incinta, è morta di coronavirus in Brasile, ad Anapolis. Una storia che ha fatto il giro del web, emblema di come la superficialità davanti al virus, e la scarsa prudenza, possa arrivare a provocare tragedie come questa.

Leggi anche > «Sesso occasionale? Solo con la mascherina. Per rischiare meno, meglio farlo da soli»

Camilla, insegnante, era all’ottavo mese di gravidanza: per mesi era stata attenta e aveva usato tutte le precauzioni per evitare di contrarre il Covid, dato che la sua gravidanza era a rischio, ma quella festa a sorpresa ha rovinato tutti i suoi piani. Per fortuna la sua figlioletta neonata è stata salvata dai medici grazie ad un taglio cesareo, e sta bene.

Al baby shower era presente una persona infetta da Covid, asintomatica, che ha contagiato altre persone, compresa la 31enne: pochi giorni dopo la festa Camila ha avvertito i primi sintomi, è stata portata in ospedale ed è stata fatta partorire. Pochi giorni dopo il peggioramento e di seguito la morte. © RIPRODUZIONE RISERVATA