Joe Biden ad un soffio dalla Casa Bianca: allunga in Pennsylvania. Trump: «Seguiremo tutte le vie legali». Riconteggio dei voti in Georgia

Venerdì 6 Novembre 2020
Manifestazione pro Biden a Washington

Joe Biden è ad un soffio dal diventare il nuovo presidente degli Stati Uniti. Biden, lo sfidante democratico, dopo la Georgia, ha sorpassato Trump, il presidente repubblicano in caric, anche in Pennsylvania. Il vantaggio di Biden in Pennsylvania aumenta con il passare delle ore. L'ex vicepresidente (con Obama) è ora avanti di oltre 13.000 voti, per l'esattezza 13.410 voti, e ha il 49,5% dei consensi. Donald Trump è al 49,3%. Basterà a Biden vincere in Nevada o Arizona, uno degli stati dell'ovest nei quali è in discreto vantaggio. I due successi renderebbero anche inutile il riconteggio In Georgia annunciato in giornata. «Con un margine così ridotto ci sarà un riconteggio», affermano le autorità, sottolineando che ci sono oltre 8.000 voti di militari da contare.

Ma è certo che in Georgia ci sarà un riconteggio. Con un margine così ridotto ci sarà un riconteggio» in Georgia. Lo affermano le autorità della Georgia, sottolineando che ci sono oltre 8.000 voti di militari da contare.

 

Joe Biden ha intenzione di parlare alla nazione in prima serata. Lo riportano la Cnn e la Cbs. Il candidato democratico alle presidenziali statunitensi è ormai vicino al raggiungimento dei 270 grandi elettori necessari per essere eletto presidente. Biden continua ad ampliare il proprio vantaggio sul presidente Donald Trump in Pennsylvania, Georgia e Nevada. A Biden, basterà vincere uno di questi tre Stati per diventare il 46esimo presidente degli Stati Uniti. Il discorso di Biden, che si presenterà insieme alla sua vice Kamala Harris, è atteso per le 20 (le 2 di questa notte in Italia)

 

«Il popolo americano merita piena trasparenza su tutti i conteggi dei voti e sulla certificazione elettorale». Lo ha detto Donald Trump annunciando di voler fare ricorso a "ogni via legale" a proposito delle elezioni che vedono il suo sfidante Biden in vantaggio. «Le schede legali devono essere conteggiate e quelle illegali no, eppure abbiamo incontrato resistenza per questo principio di base da parte dei democratici», ha aggiunto il presidente Usa. 

 

Un giudice federale ha ordinato al servizio postale degli Stati Uniti di condurre controlli rigorosi nelle strutture degli Stati con scadenze elettorali imminenti come la Pennsylvania e la Carolina del Nord, in modo che tutte le schede, ancora nel sistema postale, raggiungano i funzionari elettorali in tempo per essere incluse nei conteggi finali. L'ordine è arrivato nel bel mezzo di una serrata corsa presidenziale e dopo che le Poste hanno presentato un rapporto al tribunale federale di Washington, DC, dimostrando che almeno 150mila schede probabilmente hanno raggiunto i funzionari elettorali di 28 Stati mercoledì.

 

 

 

Leggi anche > Biden, la Casa Bianca ad un passo. Ma Trump agita la piazza: "Siamo pieni di prove, brogli nel voto postale".

 

 

Secondo la Cnn, Joe Biden sarebbe in testa su Donald Trump nello scrutinio che sta avvenendo in Pennsylvania.  

L'aviazione degli Stati Uniti ha chiuso lo spazio aereo sopra la casa di Joe Biden a Wilmington, in Delaware, per un raggio di 1 miglio. La Federal Aviation Administration, riferisce la Cnn, ha anche temporaneamente sospeso il sorvolo sul vicino Chase Center, dove è possibile che il candidato democratico alla presidenza Usa faccia il suo discorso in caso di vittoria.  

Ultimo aggiornamento: 7 Novembre, 07:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA