Coronavirus, la seconda ondata investe l'Europa: boom di contagi. A Parigi: coprifuoco dalle 21 alle 6

Giovedì 15 Ottobre 2020 di Giammarco Oberto
Coronavirus, la seconda ondata investe l'Europa: boom di contagi. A Parigi: coprifuoco dalle 21 alle 6

La seconda ondata investe in pieno il Vecchio Continente: settecentomila nuovi casi di coronavirus nell'ultima settimana, un incremento del 36% rispetto ai sette giorni precedenti. Nessuno è risparmiato. Le cancellerie europee corrono ai ripari. La parola d'ordine è niente lockdown ma interventi mirati. Che però possono riguardare capitali o intere metropoli. Parigi, per esempio: da sabato non si potrà più uscire di notte.


FRANCIA. Da due settimane i contagi sono diecimila al giorno. «Siamo in piena seconda ondata» ha detto il presidente Emmanuel Macron in una diretta tv a reti unificate, alle 20 di ieri. Ed ha annunciato un provvedimento drastico e straordinario: il coprifuoco nella regione di Parigi e in altre otto metropoli francesi (Grenoble, Lille, Lione, Aix, Marsiglia, Saint-Etienne, Tolosa, Rouen) a partire da questo sabato, per quattro settimane non si potrà uscire di casa dalle 21 alle 6 del mattino.


SPAGNA. Allarme rosso in Catalogna, che in due settimane ha raggiunto i numeri di Madrid: a Barcellona ci sono 279 contagi ogni centomila abitanti. La Generalitat ha deciso di chiudere bar e i ristoranti per 15 giorni a partire da venerdì.


REGNO UNITO. «Medium, high and very high»: medio, alto e altissimo sono i tre livelli di emergenza annunciati dal premier Boris Johnson alla Camera dei Comuni. Da ieri l'Inghilterra è divisa in zone a seconda della gravità della minaccia Covid. Misure di contenimento più severe dove il virus corre veloce, come a Liverpool: i pub sono stati chiusi. Ieri nel Paese ci sono stati ventimila nuovi positivi: i casi sono quadruplicati in tre settimane. Johnson però esclude un lockdown nazionale. Scuole, aziende e negozi, ha detto, «resteranno aperti». In lockdown per ora ci è andata l'Irlanda del Nord: da venerdì le scuole saranno chiuse per due settimane, i pub e i ristoranti per quattro.


OLANDA. Il virus galoppa anche nei Paesi Bassi: settemila casi al giorno su 17 milioni di abitanti, 412 casi ogni centomila persone. Da ieri e per le prossime quattro settimane sono chiusi bar, ristoranti e anche i celebri coffee shop. «Lockdown parziale, ha definito le misure il premier Mark Rutte.


BELGIO. Nel piccolo Paese il Covid colpisce duro: 152 persone ricoverate al giorno, 469 casi ogni 100mila persone, cinquemila contagi al giorno, il 93% in più in giorni. I lockdown sono a pelle di leopardo anche qui: a Bruxelles bar chiusi per un mese.


GERMANIA. I dati tedeschi vanno a braccetto con quelli italiani: ieri per la prima volta da aprile il Paese ha registrato più di cinquemila nuovi casi in un giorno. A Berlino è stato disposto il coprifuoco: a Berlino e in altre dieci città c'è il coprifuoco, bar e locali chiusi dalle 23 alle 6. Ma a breve l'orario potrebbe essere dilatato.

Ultimo aggiornamento: 08:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA