Coronavirus, morto un medico di 29 anni: aveva rinviato le nozze per curare i contagiati

Venerdì 21 Febbraio 2020
Coronavirus, morto un medico di 29 anni: aveva rinviato le nozze per curare i contagiati

Un medico di 29 anni, di nome Peng Yinhua, che lavorava all'ospedale di Wuhan, è morto dopo essere rimasto contagiato dal coronavirus. La sua storia è raccontata oggi dai media cinese: a gennaio Peng aveva deciso di rinviare le sue nozze, previste per il 1 febbraio, per poter essere in prima linea nella battaglia contro i contagi.

Leggi anche > Coronavirus, tre contagiati in Lombardia. In quarantena 70 tra familiari e sanitari
Leggi anche > Burioni: «Chi torna dalla Cina deve stare in quarantena, i politici devono capirlo»

La morte del medico è stata confermata dalle autorità sanitarie cinesi: Peng era stato contagiato al First People's Hospital, nel distretto di Jiangxia, a Wuhan, epicentro dell'epidemia del Covid-19 (questo il nome scientifico del coronavirus). Ricoverato il 25 gennaio e trasferito cinque giorni dopo al Wuhan Jinyintan Hospital, proprio qui si è spento la notte scorsa.

Ultimo aggiornamento: 11:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA