Spagna, mamma abbandona il figlio di 3 mesi al bancomat nel passeggino: arrestata

Sabato 5 Settembre 2020
Abbandona il figlio di 3 mesi al bancomat: mamma arrestata

Una ragazza di 19 anni è stata arrestata a Lorca in Spagna, è accusata di aver abbandonato il suo bambino di appena tre mesi dentro la stanza di un bancomat cittadino. I fatti si sono verificati intorno alle tre del pomeriggio di ieri, momento in cui sono stati richiesti due agenti della Polizia Locale in Plaza Calderón della Ciudad del Sol, poiché accanto a un bancomat qualcuno aveva lasciato un passeggino all'interno del quale c'era un bambino. La notizia è riportata dai media locali spagnoli.

La Polizia Locale è stata la prima a intervenire sulla questione. Oltre alla Polizia municipale, sul posto si sono recate due squadre della Polizia di Stato , che ha iniziato a perlustare la zona alla ricerca dei genitori, nel caso fossero vicini e ci fosse stato un errore. Nel passeggino c'era la documentazione del piccolo, nato a maggio.

Con questi dati gli agenti della Polizia Nazionale sono riusciti a localizzare il padre, un 26enne di Lorca , che si trovava in zona, proprio alla ricerca del figlio . L'uomo ha detto agli investigatori che la madre del bambino aveva portato via il piccolo dalla casa dei suoi genitori, dopo aver discusso entrambi al telefono, e che lei gli aveva poi detto che avrebbe lasciato il bambino alla cassa bancomat.

Secondo il rapporto della polizia, "una donna che coincideva con le caratteristiche della madre del bambino era comparsa camminando per via del dottor Arcas Meca". Questa giovane donna era "ubriaca" , dicono fonti della polizia. "Visto che per mio figlio non spendi nemmeno 5 euro, l'ho lasciato alla cassa" ha spiegato la donna motivando il folle gesto . Di fronte a queste parole, gli agenti della Polizia Locale hanno proceduto all'arresto della madre per un reato di abbandono di minore . Per quanto riguarda il bambino, è stato consegnato a suo padre, che si prenderà cura di lui fino a quando non verrà emessa una decisione del tribunale.

Ultimo aggiornamento: 18:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA