NOTIZIE DAL FRONTE

Guerra Ucraina, diretta. Petraeus: «Se Mosca userà armi nucleari, gli Stati Uniti e gli alleati della Nato elimineranno le forze russe in Ucraina» Nord Stream, chiusa la falla nel gasdotto

Domenica 2 Ottobre 2022
1

Nato: «Conseguenze serie se Putin usa il nucleare»

«Qualsiasi uso di armi nucleari avrà conseguenze serie per la Russia»: lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg alla Nbc, definendo la retorica di Putin sul nucleare «pericolosa» e «sconsiderata».

Danimarca: falla del gasdotto Nord Stream 1 si è fermata

La falla di gas dal gasdotto Nord Stream 1 nel Mar Baltico sembra essersi fermato oggi. Lo afferma l'Agenzia danese per l'energia, informata dalla società Nord Stream Ag, secondo cui sembra essere stata raggiunta una pressione stabile sui due gasdotti Nord Stream 1. «Ciò indica che ora è stato completato anche il soffiaggio del gas delle ultime due perdite» scrive l'Agenzia danese. L'annuncio arriva dopo che l'agenzia ha dichiarato sabato che il gas non perde più dal gasdotto Nord Stream 2. Lo riportano i media danesi.

Distrutti 7 depositi di munizioni e missili ucraini

Il ministero della Difesa russo afferma che le forze russe in Ucraina hanno distrutto sette depositi di missili e altre munizioni d'artiglieria delle forze armate di Kiev. I depositi, scrive il governo di Mosca citato dalla Tass, erano nelle regioni di Kharkiv, Nikolayv, Donetsk e Zaporizhzhia. A Novaya Kaluga, nella regione di Kherson, dice sempre Mosca, è stato distrutto un sistema missilistico S-300.

L'appello del Papa a Putin

«Rinnovo il mio appello affinché si giunga subito al cessate il fuoco: tacciano le armi e si cerchino le condizioni per arrivare a negoziati capaci di condurre a soluzioni non imposte con la forza ma concordate, giuste, stabili, e tali saranno se fondate sul rispetto del sacrosanto valore della vita nonché della sovranità e dell'integrità territoriale di ogni Paese, come pure dei diritti delle minoranze e delle legittime preoccupazioni». Lo ha detto papa Francesco all'Angelus, dedicando oggi alla situazione in Ucraina la sua riflessione prima della preghiera mariana.

Ambasciatore russo a Roma convocato alla Farnesina

L'ambasciatore russo in Italia Sergei Razov è stato convocato domani al ministero degli Affari esteri della repubblica, ha reso noto l'ambasciata a Roma, citata dall'agenzia Tass. La convocazione è alle 11 di domani mattina, si precisa.

Le forze ucraine hanno inflitto una significativa sconfitta operativa alla Russia e liberato Lyman. Il Ministero della Difesa russo (MoD) ha annunciato il ritiro delle truppe russe dalla zona. La sconfitta è il risultato dell'incapacità del comando militare russo di inviare rinforzi in modo tempestivo, secondo quanto indicato sui social media da alcuni esponenti di Mosca. Anche se molti esperti militari ripongono tuttora le speranze che una mobilitazione parziale possa far riprendere le operazioni offensive e dunque l'iniziativa. Il leader ceceno Ramzan Kadyrov, apparentemente devastato dalla sconfitta di Lyman, ha invitato la Russia a continuare a combattere per "liberare" i quattro territori annessi con tutti i mezzi disponibili, compreso l'utilizzo di armi nucleari.

Ultimo aggiornamento: 3 Ottobre, 09:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci