Il medico le diagnostica un'indigestione ma era incinta, 31enne partorisce 1 ora dopo: «Mia figlia ha rischiato la vita, salvata da una trasmissione tv»

«Ero in bagno, ero tornata da una corsa di 7 chilometri e ho sentito un fiume d'acqua poi è saltato fuori un cordone ombelicale, seguito da due piedini! Pensavo di avere le allucinazioni»

Sabato 26 Novembre 2022
Il medico non si accorge che era incinta e le da pastiglie per l'indigestione, 31enne partorisce 1 ora dopo: «Mia figlia salvata da una trasmissione tv»

Una donna britannica che non sapeva di essere incinta ha partorito nell'appartamento del suo fidanzato a Amsterdam, nei Paesi Bassi, dopo aver fatto una corsa di sette chilometri. Charlotte Wheeler-Smith, 31 anni, tornando a casa dopo la seduta di allenamento con un insolito dolore addominale, è stata visitata da un medico, tuttavia lo specialista le ha assicurato che non era nulla di grave. Lo specialista collega i suoi dolori ai classici sintomi della sindrome dell'intestino irritabile e prescrive alla 31enne alcune pastiglie per l'indigestione. Ma meno di un'ora dopo, mentre Dominic, il compagno, era fuori a correre, Charlotte ebbe lo choc piu' grande della sua vita. Mentre era in bagno la ragazza sente come un rubinetto che si apriva: le si erano rotte le acque.

I medici le avevano detto che non poteva rimanere incinta, 36enne partorisce l'11esimo figlio: «Il n.11 è arrivato. Lui è perfetto»

Il medico le diagnostica un'indigestione, ma era incinta

«Poi è saltato fuori un cordone ombelicale, seguito da due piedini!» Charlotte, un avvocato di Londra, ricorda. «Non riuscivo a crederci... pensavo seriamente di avere allucinazioni»

Charlotte, che all'epoca viveva ad Amsterdam, non sapeva di essere incinta e per questo motivo la sua bambina ha rischiato di morire. «Avendo visto One Born Every Minute, sapevo che il cordone che fuoriusciva significava che il bambino era in carenza di ossigeno. Sapevo solo che dovevo spingerecon tutta la forza per far uscire il bambino per farlo sopravvivere». Charlotte ricorda, come riporta il The Sun ,di essere stata «stranamente calma» quando si è resa conto di essere in travaglio.

Il fidanzato che pensava il travaglio sarebbe durato ore ha chiamato immediatamente l'ambulanza, ma dopo solo tre spinte, il loro bambino (a sorpresa) - che hanno chiamato Evelyn - «è saltato fuori».

Dipendente precaria rimane incinta e lo dice al capo: lui la assume a tempo indeterminato

La piccola ha rischiato la vita

Avendo avuto una carenza d'ossigeno per lungo tempo, Evelyn era floscia e aveva la pelle bluastra. «Abbiamo iniziato a provare a rianimarla con le compressioni toraciche, temendo il peggio. Abbiamo continuato a provare, ma non funzionava nulla. Poi è arrivata la squadra dell'ambulanza proprio mentre stavamo per arrenderci. Dopo sei minuti interi, è tornata in vita».

Evelyn, nata il giorno della festa del papà nel 2020, è stata portata d'urgenza nel reparto di terapia intensiva del loro ospedale locale. I medici temevano che avrebbe avuto gravi danni cerebrali a causa della mancanza di ossigeno per così tanto tempo ma così non è stato. Charlotte continua a spiegare: «Il neurochirurgo si è rivolto al nostro medico consulente e ha detto: 'Sei sicuro che queste siano le scansioni corrette? Il cervello di questo bambino sta assolutamente bene?' Non potevamo crederci, la nostra bellissima bimba stava bene. I medici hanno detto che la rianimazione cardiopolmonare che avevamo eseguito prima dell'arrivo dell'ambulanza doveva aver fatto la differenza». Quasi un mese dopo, a luglio, Evelyn è potuta finalmente tornare a casa con i suoi genitori.

Charlotte aveva sempre sognato di diventare mamma: «Abbiamo cercato per anni di avere un bambino apparentemente senza successo, poi letteralmente all'improvviso questa bellissima bambina con i capelli scuri e ricci è arrivata dal nulla». Ma come è possibile che non se ne sia accorta? «Seriamente non avevo un pancione evidente e le mie mestruazioni erano state regolari, quindi Evelyn è stata davvero la sorpresa più magica che si possa immaginare. L'avevamo quasi persa subito, ma poi si è ripresa ed è tornata in vita».

Ultimo aggiornamento: 27 Novembre, 09:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci