Massacro islamico a Parigi, dispersa
una borsista 28enne veneziana

Massacro islamico
a Parigi, dispersa
una studentessa
28enne veneziana
PARIGI - La famiglia veneziana Solesin-Milani in preda all'angoscia dopo i tragici attentati di Parigi: da venerdì sera vive attaccata al telefono: Valeria Solesin, la loro figlia ventottenne, era al 'Bataclan' quando i terroristi hanno aperto il fuoco e risulta dispersa. È l'unica italiana di cui non si hanno notizie.



La stanno cercando in tutti gli ospedali dove sono stati portati i feriti. Finora senza esito: nella capitale francese le strutture sanitarie sono 'blindate'. «Non abbiamo notizie di Valeria, sappiamo che non è nella lista dei deceduti, è un piccolo conforto» dice aggrappandosi alla speranza la mamma, Luciana Milani. Anche se - purtroppo - non tutte le 128 vittime della carneficina hanno già un nome. «Speriamo sia tra i feriti - aggiunge la donna -, ma la Farnesina ci dice che gli ospedali parigini sono 'blindati' ed è difficile avere informazioni».



La ragazza era andata al concerto al Bataclan assieme al fidanzato, Andrea Ravagnani, la sorella di questi, Chiara, entrambi trentini, e il fidanzato di quest'ultima, il veronese Stefano Peretti. Loro si sono messi in salvo; oltre allo shock non hanno riportato conseguenze. «Non smettono di cercare Valeria ovunque, in tutti gli ospedali, ma non la trovano. È una ragazza sveglia e brillante» riferisce Marina Angeli, la madre di Andrea e Chiara. «Andrea, Chiara e Stefano - aggiunge - stanno bene, sono in casa adesso, ma sono sotto shock».



Valeria Solesin risulta qui dispersa da ieri sera: anche il fratello ha espresso la sua preoccupazione e la speranza che la situazione si sblocchi.



COSA E' SUCCESSO

Valeria Solesin
, dottoranda in Demografia all'università Paris1, la Sorbona, ha 28 anni. Una cara amica ha diffuso l'appello sui social, nel tentativo di rintracciarla, ma per adesso neppure i genitori di Valeria, in contatto con la Farnesina, hanno saputo niente.



L'IPOTESI

Secondo il fidanzato di Valeria, Alberto, la ragazza sarebbe finita fra le persone che si sono nascoste nel sottotetto.



L'AMICA: «HO VISTO VALERIA FERITA»

A Radio 24 il funzionario del Consolato generale d'Italia a Parigi, Sergio Fiocco, ha dichiarato che «una ragazza italiana si trovava nella sala di concerti Bataclan con alcuni amici. Quando c'è stato l'attentato sono scappati tutti, la sua amica l'ha vista ferita, ha preso la borsa con il cellulare ed è scappata. Da quel momento di lei non sia hanno più notizie. È senza documenti perché la borsa l'aveva l'amica e si spera che sia stata solo ferita, non che sia fra le vittime.



CHI E' VALERIA

Si è diplomata al liceo scientifico Benedetti di Venezia, ha conseguito la laurea a Trento e da quattro anni sta svolgendo un dottorato all'Istituto di Demografia dell'Università della Sorbona Parigi 1 Valeria Solesin, la giovane 28enne irrintracciabile dopo gli attentati nella capitale francese. Solesin si occupa nell'ateneo di temi legati alla famiglia e ai bambini, oltre alla comparazione sociologica tra sistema francese e italiano. «È uno dei cervelli in fuga dall'Italia» dice un'amica dei genitori.





ATTENZIONE IMMAGINI FORTI - Spari e fuga dal Bataclan







FERITO ANCHE UN RUGBISTA DEL MOGLIANO

C'è anche un giocatore del Mogliano tra i feriti negli attacchi terroristici di ieri sera: il mediano d’apertura Aristide Barraud. Lo sportivo avrebbe un polmone perforato da una scheggia metallica, più probabilmente che una pallottola. Barraud si trovava con gli amici su una terrazza a poca distanza dal teatro Bataclan. Il mediano di apertura del Marchiol Mogliano, 25 anni, è vivo per miracolo, secondo gli stessi medici che l'hanno operato nella notte dichiarandolo fuori pericolo. Il rugbysta francese dal forte talento (ha giocato nelle nazionali transalpine con Slimani, Flanquart, Guitoune e Dumoulin) è alla terza stagione in Italia e al termine dell'attuale potrà essere equiparato per essere convocato in azzurro, il suo sogno insieme a quello che lo lega già al cinema, quello impegnato, di denuncia in cui si sta specializzando alla Sorbona. Un granda appassionato del neorealsimo italiano, ma anche delle nuove forte di arte da strada: un suo video in cui unisce street art e rugby realizzato a Parigi ha spopolato sul web.



Al club veneto sono arrivate per il momento poche notizie ed è stato coinvolto anche il direttore sportivo Gianluca Mazzanti, che si trova a Parigi per turismo insieme alla fidanzata. Anche Aristide, che ha giocato anche per lo Stade Francais, il club di Parigi guidato da Sergio Parisse, era in libertà perché in questo finesettimana il club dell'Eccellenza (la serie A italiana) non scende in campo. Il numero 10 aveva così raggiunto la famiglia e gli amici a Massy, 15 chilometri a sud di Parigi. Poi ieri la decisione di trascorrere la serata nella capitale nell XI arrondissement in quella zona ricca di bar e ristoranti.











FERITO UN GIOVANE VERONESE

Secondo la Farnesina ci sarebbe anche un cittadino veronese che si chiama Stefano tra le persone presenti nel teatro della strage. Il veronese tuttavia non risulta negli elenchi dei morti né dei feriti. Ferita invece in modo lieve una coppia di Senigallia.



La mappa degli attacchi
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 21 Novembre 2015, 12:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Massacro islamico a Parigi, dispersa
una borsista 28enne veneziana
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 77 commenti presenti
2015-11-21 15:00:01
Non sai nemmeno di cosa parli
2015-11-15 18:45:28
Caro sinistro italico. Ministro italico o di Naapule no, non m´interessa. Ma essere presidente (Doge)della Nuova Serenissima Repubblica Veneta sì. Mi accontenterei anche come sindaco di un disperso paesino del Veneto (Indipendente of course).
2015-11-15 18:26:41
Noi chi? Non ha ancora capito che io non sono schierato da nessuna parte. E già, chi ha le tre narici non immagina una esistenza senza stare da qalche parte.
2015-11-15 17:25:48
Aspettiamo lei come primo ministro Italico se le puo' fare piacere.....oppure sindaco di Napoli....che dice????
2015-11-15 16:10:11
ciccio sembra che il passaporto siriano sia falso ( fonte Ansa) .....mi sa che ti devi rimangiare tutto , anche se avrai la faccia tosta da negare l'evidenza