Spagna, aperta inchiesta su corteo anti-Lgbt+ a Madrid

Lunedì 20 Settembre 2021
Spagna, aperta inchiesta su corteo anti-Lgbt+ a Madrid

Dopo la manifestazione di sabato scorso a Madrid, durante la quale il corteo ha gridato slogan contro le persone Lgbt+ e i migranti, la procura della capitale della Spagna ha aperto un'inchiesta. Lo riportano i media iberici. Il corteo, che la ministra delle Pari Opportunità Irene Montero (Unidas Podemos) ha definito «una manifestazione nazi», ha attraversato alcune strade del quartiere di Chueca, da molti anni luogo simbolo per la comunità Lgbt+ madrilena.

Miss Mondo, insulti social alla finalista Erika Mattina: «Sei lì solo perché sei lesbica»

Gli slogan

«Fuori i gay dai nostri quartieri» o «Fuori i malati di Aids da Madrid», sono stati alcuni degli slogan gridati. La manifestazione era stata annunciata come una protesta contro le politiche del governo nell' ambito degli investimenti per il futuro e pertanto autorizzata dalla prefettura di Madrid. I messaggi anti Lgbt+ proferiti da alcuni partecipanti al corteo sono stati condannati da tutti i gruppi politici.

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 21 Settembre, 10:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA