Le Barbados non vogliono più Elisabetta come Capo di Stato: «Nel novembre del 2021 saremo una repubblica»

Mercoledì 16 Settembre 2020
Le Barbados hanno annunciato di voler diventare una repubblica entro novembre 2021, rimuovendo la Regina Elisabetta come Capo di stato. In un discorso scritto dal primo ministro Mia Mottle è stata annunciata l'intenzione del premier Errol Barrow di abbandonare lo stato di "colonia".

Leggi anche> Washington, firma degli accordi di Abramo tra Israele, Emirati e Bahrein. Trump: «Giornata storica»

«È giunto il momento di lasciare completamente alle spalle il nostro passato coloniale. I Barbados vogliono un Capo di Stato delle Barbados», ha spiegato nel discorso, come riporta il Telegraph. «Quindi, le Barbados faranno  - ha continuato Mia Mottle - il prossimo passo logico verso la piena sovranità e diventeranno una Repubblica quando celebreremo il nostro 55esimo anniversario di indipendenza».

Già nel 2015 le autorità delle Barbados avevano annunciato un piano simile per novembre 2016, quando il Paese ha festeggiato i 50 anni dall'indipendenza, ma il progetto non si è avverato.

Dopo l'insediamento inglese sull'isola caraibica nel 1627, Barbados rimase una colonia britannica fino alla sua indipendenza il 30 novembre 1966 . Tuttavia, il titolo di capo di stato è portato dalla regina britannica, Elisabetta II, rappresentata sull'isola dal governatore generale. Ultimo aggiornamento: 11:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA