Lady Diana, la rivelazione sulla Regina Elisabetta e Filippo: «Genitori gelidi, a Carlo solo strette di mano»

Lunedì 21 Settembre 2020 di Stefania Cigarini
Lady Diana, la rivelazione sulla Regina Elisabetta e Filippo: «Genitori gelidi, a Carlo solo strette di mano»

«L'unica cosa che Carlo ha imparato dai suoi genitori sull'amore è stata una "stretta di mano"», parola di (ex) principessa: così Lady Diana descriveva la "scarsa capacità affettiva" dell'allora marito ed attuale erede al trono d'Inghilterra.

Ignazio Moser, Cecilia Rodriguez e l'incontro con Stefano De Martino: lui lo saluta, lei lo ignora e scappa via

Tutta colpa dei genitori, la regina Elisabetta II - sempre presa da impegni di Corte e di Stato - ma soprattutto del principe consorte Filippo che, già spartanamente allevato, sportivamente eccellente e militarmente addestrato, avrebbe  voluto un figlio a sua immagine e somiglianza. Carlo invece, da subito, aveva mostrato un'indole più sensibile del padre e meno "virilmente" diretta.

Sul complicato, a tratti gelido e schernente rapporto tra padre figlio royal, è incentratro “Prince Philip Revealed” (Il principe Filippo svelato) di Ingrid Seward, giornalista - veterana di storie reali - del Mail on Sunday; l' ennesimo libro sulle vite, spesso complesse e tormentate, dei reali d'Inghilterra, a cui dedica ampio spazio Dagospia.

Per Diana, scrive Seward, «l'incapacità di mostrare fisicamente affetto» anche nei suoi confronti derivava proprio dalla anaffettività dei genitori reali, dalla sua infanzia passata tra una tata e l'altra - una abitudine delle famiglie altolocate, che Elisabetta e Filippo avrebbero sfruttano un po' troppo - dalla consapevolezza di non corrispondere al modello paterno. Con l'aggravante che, molto più simile a Filippo, per coraggio, esuberanza, carattere, era la sorella minore, la principessa Anna, visibilmente preferita dal genitore.
 

«Le potenzialità di affetto di Carlo sono state spente sul nascere - descriveva Diana - Le tate gli hanno voluto bene, ma non è come venire abbracciati, coccolati e baciati dai propri genitori. Da loro riceveva solo strette di mano».

A nuocere sulla salute affettiva dell'erede al trono, soprattutto nell'infanzia, la prolungata assenza dei genitori: Filippo ufficiale sulle navi reali a Malta, la madre travolta da impegni ufficiali o al seguito del marito. Insomma, per Carlo e Anna, sono state pochissime le "feste comandate" a loro dedicate, insieme ai genitori che avrebbero cambiato, leggermente, le abitudini solo con i successivi pargoli: Andrea ed Edoardo.

Malgrado tutto, varcata la soglia dei 70 anni, il perenne erede Carlo sembra aver trovato una sua chiara e serena dimensione di padre e di nonno, anche se - la biografia di Seward lo dice - il quasi centenario principe Filippo ritiene che la recente e clamorosa uscita di Harry e Meghan dalla famiglia reale sia da imputarsi (guarda caso) al principe Carlo.

Ultimo aggiornamento: 20:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA