Khashoggi, consigliere di Erdogan: sciolto nell'acido

PER APPROFONDIRE: arabia saudita, jamal khashoggi, turchia
Jama Khashoggi
«L'unica conclusione logica», a un mese dall'omicidio nel consolato saudita di Istanbul, è che il corpo di Jamal Khashoggi sia stato sciolto nell'acido «per non lasciare alcuna traccia». Lo ha detto a Hurriyet Yasin Aktay, consigliere del presidente turco Recep Tayyip Erdogan e amico del reporter ucciso.

«Secondo le ultime informazioni che abbiamo, il motivo per cui hanno smembrato il suo corpo era per dissolvere i resti più facilmente. Ora ci rendiamo conto che non solo lo hanno smembrato, ma anche fatto evaporare», ha detto Aktay. L'ipotesi, che nelle scorse settimane era già emersa come indiscrezione sui media locali, non ha al momento trovato conferme ufficiali da parte degli investigatori turchi. Le dichiarazioni del consigliere presidenziale - contattato dalla fidanzata di Khashoggi subito dopo la scomparsa - giungono dopo che questa settimana la procura di Istanbul ha ufficializzato l'esito delle sue indagini, secondo cui Khashoggi è morto per strangolamento ed è poi stato fatto a pezzi. I resti non sono però stati trovati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 2 Novembre 2018, 21:41






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Khashoggi, consigliere di Erdogan: sciolto nell'acido
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti