Kansas, finanziere fa regalo al suo paese: tutti gli studenti avranno borse di studio per l'università

Sabato 30 Novembre 2019 di Anna Guaita
Kansas, finanziere fa regalo al suo paese: tutti gli studenti avranno borse di studio per l'università
NEW YORK – Il Natale è venuto presto per i 300 ragazzi delle medie e del liceo della cittadina di Neodesha, nel Kansas. Convocati a sorpresa nella sala delle conferenze, gli studenti hanno scoperto che un ricco finanziere offriva di pagare gli studi universitari per tutti loro.

Il grido di esultanza che si è levato dalla platea piena di ragazzi è stata la risposta più eloquente al regalo che Ben Cutler ha voluto fare alla cittadina in cui è nato, e da cui è adato via da giovane, negli anni Sessanta, per fare fortuna nel campo della finanza e delle assicurazioni.

Cutler è ricco oggi, ma è scoraggiato nel vedere che Neodesha sta pian piano svuotandosi. Situata nel sud-est del Kansas, il vecchio centro manifatturiero ha perso un terzo della popolazione che aveva nel 1960, passando dai 4 mila abitanti di allora a 2500 oggi.

L’idea di offrire borse di studio a tutti i ragazzi della scuola locale potrebbe essere una brillante strategia per convincere le famiglie e non lasciare il paese, e magari spingere altre a trasferirvisi. Cutler pensa che il suo regalo sia un investimento che porterà a una rinascita del suo paese natale, con un rilancio del piccolo commercio, l’apertura di ristoranti, e magari un piccolo boom edilizio.

Per adesso il suo impegno durerà 25 anni, ma nel discorso che ha fatto ai giovani di Neodesha ha lasciato la porta aperta perché il suo regalo continui in seguito attraverso una fondazione.

Ci sono comunque delle condizioni. I ragazzi possono scegliere di andare all’università, possono scegliere una laura breve o una laurea di quattro anni, ma non possono uscire fuori corso per più di due anni. Possono scegliere anche di andare a una scuola di specializzazione tecnica, invece che all’università. Le loro tasse saranno pagate.

Da loro si richiede che non abbiano macchie nella fedina penale, che nel corso di ogni anno scolastico dedichino almeno 40 ore a fare del lavoro di volontariato, a loro scelta. E che la loro media al liceo non scenda al di sotto del B-, cioé fra il sei e il sette.

Oltre a ricevere la borsa di studio che pagherà in pieno le tasse universitarie, i ragazzi riceveranno anche supporto e aiuto per ottenere l’ammissione nei college di loro scelta. Com’è noto, negli Usa le tasse universitarie sono elevatissime, spesso decine di migliaia di dollari all’anno, e molte famiglie si indebitano per permettere ai figli di continuare gli studi. Spesso sono gli stessi giovani che prendono prestiti e poi per anni sono appensantiti dai debiti accesi per poter studiare.

Anche l’ammissione non è scontata, bisogna avere buoni voti e caratteristiche qualificanti per essere ammessi nei college di migliore qualità. Aver fatto volontariato è spesso un elemento che aiuta.

Ben Cutler è così generoso, che promette di pagare le tasse anche agli studenti che si trasferiscano a Neodesha, ma per questi ultimi la somma non sarà intera: chi ad esempio frequenterà solo l’ultimo anno di liceo nella cittadina, riceverà il 45 per cento delle tasse universitarie, chi ci arrivi al penultimo, il 55%.







 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Ultimo aggiornamento: 21:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci