L'urlo del fondatore di WikiLeaks: «Il Regno Unito non ha civiltà»

PER APPROFONDIRE: assange, julian assange, londra
L'urlo del fondatore di WikiLeaks: «Il Regno Unito non ha civiltà»
Ecco Julian Assange, appena arrestato, davanti alle telecamere. Invecchiato, ammanettato e con una barba grigia che non rende giustizia ai suoi 47 anni, appare tuttavia indomito nel video che ne testimonia la cattura da parte della polizia britannica nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra. Il suo j'accuse, rilanciato dalle immagini riprese da tutti i media del Regno, si racchiude in due frasi pronunciate nella calca. La prima è una denuncia: «Il Regno Unito non ha civiltà»; la seconda un appello ai cittadini britannici: «Il Regno Unito deve resistere».



Un testimone, sostenitore di Assange, ha raccontato ai media di aver contato «almeno sei uomini» in borghese impegnati a «trascinare via Julian», oltre ad alcuni agenti di polizia in uniforme schierati a fare barriera intorno. «Julian ha detto qualche parola, ma è stato spinto in fretta a bordo di un furgone», ha proseguito l'uomo, descrivendo il fondatore di Wikileaks come «disorientato, non avendo visto la luce del giorno per oltre sei anni». «Portarlo via così è stato crudele», ha aggiunto, dicendo che lui come altri attivisti si aspettavano ormai la cattura, ma ritenevano sarebbe avvenuta «nottetempo». «Così è stato davvero scioccante», ha concluso, prima di spostarsi con altri manifestanti per protestare di fronte alla stazione di polizia in cui ora il giornalista australiano ed ex primula rossa del web è tenuto in custodia.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 11 Aprile 2019, 14:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'urlo del fondatore di WikiLeaks: «Il Regno Unito non ha civiltà»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2019-04-14 09:45:46
della serie "dio stramaledica gli inglesi"...
2019-04-11 19:45:00
Julian Assange ha pienamente ragione e la Gran Bretagna già alle prese con le proprie magagne relative alla Brexit, si qualifica con questo atto gettando la maschera e rivelandosi per quello che è. Julian Assange forse riceverà dalla storia il giusto onore e riconoscimento.. . non certo il "Regno Unito" che assieme ai "confratelli americani d'oltre oceano" potrà solo attendere un futuro di incognite .. . perché è da ricordare che tutti gli imperi scivolano vincendo (apparentemente) sino alla loro rovinosa caduta finale e definitiva.
2019-04-11 18:22:53
In Francia sono più avanti di anni luce. Basti pensare che i nostri vicepremier hanno venduto cassette di arance ai Cinesi e Macron 30 miliardi di aerei. Eh si, sono di vedute MOLTO più larghe.
2019-04-11 17:03:05
Lo spionaggio non e' legale in nessun paese, a meno che, ovviamente, non danneggi il "nemico", attuale o potenziale.
2019-04-11 15:16:08
eh? poteva andare in Francia che li sono di larghe vedute.