Italiano ucciso in Thailandia, colpito alla schiena mentre era in scooter: l'omicidio per gelosia

PER APPROFONDIRE: cremona, gelosia, omicidio, thailandia
Italiano ucciso in Thailandia, colpito alla schiena mentre era in scooter: l'omicidio per gelosia
Mario Ferrari, un italiano di 58 anni, è stato ucciso ieri mattina a Khon Kaen, nel nordest della Thailandia, in un omicidio che secondo gli inquirenti sarebbe da attribuire a motivi passionali. Lo hanno riferito all'ANSA fonti della polizia locale. Ferrari, nato a Cremona, stava guidando il suo scooter quando è stato colpito alla testa e alla schiena da proiettili sparati da Suchin Aumkate, un thailandese di 41 anni che lo stava pedinando. La polizia locale è riuscita a identificare l'assassino grazie ai filmati delle telecamere di sicurezza installate nella zona.

Leggi anche Delitto di Nereto, Cristian: «Con Mihaela litigavamo per la casa, poi non so cosa mi sia successo»
Leggi anche Austria, strage della gelosia: il portiere Florian aveva giocato poche ore prima con l'Asiago: giocatori sconvolti


L'uomo si è costituito nel pomeriggio di ieri, confessando il crimine e consegnando anche la pistola calibro 32 utilizzata per il delitto. Il movente dell'omicidio, secondo gli inquirenti, è la gelosia dell'assassino per la frequentazione di una donna thailandese da parte di Ferrari, che era arrivato in Thailandia da poco e sarebbe dovuto ripartire tra pochi giorni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 21 Ottobre 2019, 10:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Italiano ucciso in Thailandia, colpito alla schiena mentre era in scooter: l'omicidio per gelosia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-10-21 14:44:24
Mah...
2019-10-21 12:13:02
§§ R.I.P. Purtroppo non ha osservato una delle prime regole che si impongono in Thailand : MAi,MAI andare nella tana del lupo SE non si conosce a fondo il Lupo.Che sia semplicemente dove abita,ma meno ancora da dove proviene la '' ragazza'', prima di te conosceva altri,ed i Thai hanno ''Luad Ron '' (sangue caldo). Sono errori che possono costarti a volte un sacco di soldi,MA a volte la vita,purtroppo.E purtroppo,NON ascoltano MAI,prima ti chiedono consiglio,e poi fanno quello che vogliono,convinti che '' a loro'' non possa mai capitare.
2019-10-21 17:00:20
@@@ La miseria, sinceramente non capisco i ditini contro ( SIC !!).Pur nella triste occasione, non posso non chiedermi dove ho sbagliato. 1) l'autore (dei ditini) e' uno che sa tutto di quel Paese ( chissa' se sa anche che oggi il S.E.T -Stock Exchange Thailand -ha perso 10.65 punti,chiudendo a 1.620._)e considera il mio commento inesatto. 2) non condivide la traduzione di '' sangue caldo ''( strano ,io parlo correntemente la lingua Thai,oltre a diverse altre,andavo addirittura a fare comizi politici per le '' camicie gialle''ai tempi nefasti di Thaksin Shinawatra.3) il piu' probabile,trattasi del solito mentecatto troll,che quando vede un mio commento non resiste dal pigiare dislike. Tornando a cose piu' serie,consiglio per i '' turisti'',non andate MAI dove vogliono loro,SE non le conoscete bene,MA bene bene,un ex amico del Q8 avventatamente ci ando',e per poter tornare sano e salvo dal villaggio,dovette comprare TV digitale,American Freezer,Air con, e banchetto conviviale per mezzo paese.Restate dove siete,giocate in casa ( ^--^) !!!!