Covid, Israele apre a vaccino AstraZeneca. Su 9,3 milioni di abitanti, oltre 6,2 milioni hanno ricevuto almeno una dose

Lunedì 18 Ottobre 2021
Covid, Israele apre a vaccino AstraZeneca

Israele apre alla vaccinazione anti Covid con il farmaco di Oxford AstraZeneca che sarà somministrato a partire da giovedì. Lo ha annunciato oggi il ministero della Salute. Primo paese ad iniziare il programma di vaccinazione dieci mesi fa, Israele ha usato finora solo Pfizer e Moderna.

Israele, sedicenne positivo al Covid muore per una rara sindrome

AstraZeneca, riferiscono i media, verrà iniettato, previa ricetta medica, agli over 18 anni che per motivi medici non possono ricevere un vaccino a Rna messaggero, o che hanno sperimentato forti effetti collaterali con Pfizer. Su 9,3 milioni di abitanti, finora oltre 6,2 milioni di residenti in Israele hanno ricevuto almeno una dose di vaccino e quasi 5,7 milioni hanno avuto anche la seconda. Un terza dose di rinforzo è stata iniettata a oltre 3,8 milioni di persone.

I dati del contagio

Sono 1.199 gli israeliani che sono risultati positivi al Covid-19 nelle ultime 24 ore su 83.122 test effettuati, con un tasso di positività all'1,9 per cento. Lo riferisce il ministero della Sanità israeliano sottolineando che si tratta del numero di contagi più basso da metà luglio. Il sito del Jerusalem Post spiega che 372 pazienti Covid sono attualmente ricoverati in gravi condizioni, 162 dei quali in rianimazione, mentre il bilancio delle vittime è di 7.999 morti per complicanze riconducibili all'infezione. Prosegue, intanto, la campagna vaccinale, con un totale di 3.845.992 israeliani che ha ricevuto la terza dose del vaccino, 5.700.999 la seconda e 6.204.916 la prima dose.

 

Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre, 11:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA