Iran, scontri e proteste dopo rincaro benzina: almeno un morto, molti feriti

PER APPROFONDIRE: iran, morti, proteste, usa
Iran, scontri e proteste dopo ricaro benzina: almeno un morto, molti feriti
Una persona è stata uccisa e molte altre ferite in Iran durante le proteste in corso da ieri sera contro l'aumento dei prezzi e il razionamento della benzina. Voci anche se una seconda vittima. L'uccisione è avvenuta ieri nella città di Sirjan, nella provincia centrale di Kerman. Secondo il governatore locale ad interim Mohammad Mahmoudabadi non è ancora chiara la dinamica dell'accaduto. Parlando con l'agenzia Isna, ha aggiunto che alcune proprietà pubbliche e alcune stazioni di servizio sono state parzialmente danneggiate.

Iraq: Mogherini, grande preoccupazione per attacco

Secondo altre notizie circolate sui social media i manifestanti a Behbahan, nella provincia ricca di petrolio del Khuzestan, hanno dato fuoco a una banca. Ci sarebbero state anche sparatorie e scontri con la polizia in tenuta anti-sommossa in altre zone del Paese.

Radio Farda riferisce di proteste stamani a Teheran e in altre città, comprese Isfahan e Shiraz, dopo quelle di ieri sera. Da Teheran la giornalista di al-Jazeera parla di «sporadici assembramenti in varie città» iraniane. Anche al-Arabiya dà notizia di proteste in corso in varie zone del Paese, duramente colpito dalle sanzioni americane. Mohammad Mahmoudabadi, governatore ad interim di Sirjan, ha detto all'agenzia iraniana Isna che una persona è morta nelle proteste di ieri in questa città dell' Iran centrale.

Tuttavia non sono chiare le circostanze di quanto avvenuto e Radio Farda fa sapere di non essere riuscita a confermare questa notizia. Fonti di al-Arabiya parlano anche di una seconda vittima tra i manifestanti. A Sirjan, secondo l'agenzia ufficiale Irna, «la popolazione ha attaccato un deposito di carburante» provocando l'intervento della polizia.

Nelle ultime ore l'Irna ha riferito di proteste «sporadiche» nelle città di Shiraz, Mashhad, Bandar Abbas, Abadan, Ahvaz, Birjand, Gachsaran, Khoramshahr e Mahshahr. Radio Farda ha riportato di scontri registrati ieri tra forze di sicurezza e manifestanti a Mashhad e Ahvaz, oltre che a Sirjan. Secondo al-Arabiya, nella città di Bushehr le forze di sicurezza sarebbero intervenute con cannoni ad acqua e avrebbero esploso colpi di avvertimento per disperdere le proteste. A Teheran, riporta la tv satellitare, molti automobilisti hanno bloccato le strade spegnendo i motori. Testimoni hanno denunciato a Radio Farda interruzioni o blocchi di Internet in decine di città, comprese Ahvaz e Omidieh.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 16 Novembre 2019, 13:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Iran, scontri e proteste dopo rincaro benzina: almeno un morto, molti feriti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti