Attacco Iran, le nuove sanzioni Usa: colpiti acciaio e 8 leader del regime

Venerdì 10 Gennaio 2020
1

Gli Usa stabiliscono nuove sanzioni contro l'Iran dopo l'attacco missilistico alle basi Usa in Iraq. Le misure colpiscono vari settori, tra cui il manifatturiero, il tessile il minerario (acciaio e alluminio in particolare), nonché otto dirigenti ritenuti coinvolti nell'attacco. 

Iran, Khamenei voleva colpire duro ma gli ayatollah non vogliono la guerra. Camera Usa limita poteri di guerra Trump
Aereo caduto abbattuto da un missile. Trudeau: «È iraniano, ho le prove». Nuovo video dello schianto

Donald Trump nell'ordine esecutivo che autorizza le sanzioni accusa l'Iran di essere «il principale sponsor del terrorismo nel mondo». «Io, Donald Trump, presidente degli Stati Uniti, constato che l'Iran continua ad essere il principale sponsor del terrorismo del mondo e che l'Iran ha minacciato strutture militari e civili americani attraverso l'uso della forza militare e il sostegno di milizie sostenute dall'Iran», si legge nell'ordine esecutivo, nel quale si sottolinea che la politica degli Stati Uniti rimane quella di impedire all'Iran di dotarsi di armi nucleari. Per questo, nota Trump, Washington vuole impedire al governo iraniano di guadagnare risorse economiche per finanziare «il suo programma nucleare, lo sviluppo di missili, il terrorismo, le reti terroriste per procura e la sua maligna influenza regionale».  
 

 

Tra le personalità colpite dalle nuove sanzioni americane, ha riferito Pompeo, ci sono il segretario del Consiglio supremo di sicurezza iraniano Ali Shamkhani ed il comandante della milizia Basij Gholamreza Soleimani. 
 

Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio, 09:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA