Ingerisce la pila di un telecomando: bimba di un anno muore dopo settimane di agonia

Giovedì 24 Dicembre 2020 di Alessia Strinati
Ingerisce la pila di un telecomando, bimba di un anno muore dopo settimane di agonia

Muore a un anno dopo aver ingerito una pila a bottone. Reese Hamsmith è morta a soli 17 mesi a causa delle gravi ustioni causate da una pila che aveva ingerito mentre era in casa a Lubbock, in Texas. La bambina, in un momento di distrazione dei genitori, ha ingerito le pile del telecomando che le hanno subito ustionato gola, esofago e corde vocali.

 

 

Quando i genitori si sono accorti di quello che era accaduto hanno subito portato la piccola in ospedale ma le sue condizioni erano già gravissime e i tessuti erano completamente anneriti, bruciati dagli acidi della pila. Per settimane ha lottato tra la vita e la morte fino a quando non ce l'ha più fatta ed è morta. I medici dell'University Medical Center di Lubbock hanno spiegato che la batteria, dopo essersi depositata nell'esofago di Reese, ha cominciato a generare elettricità, prima di bruciarle l'esofago e ostruirle anche le vie respiratorie.

 

La mamma di Reese si era accorta che qualcosa non andava perché la bambina non smetteva di tossire, poi ha notato che mancava una pila al telecomando e ha portato la piccola in ospedale. La radiografia ha confermato il suo terribile sospetto, così la bimba è stata trasferita in un altro ospedale per essere operata con urgenza nel tentativo di riparare le lesioni, ma purtroppo ogni tentativo è stato vano.

Ultimo aggiornamento: 19:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA