Accosta l'auto per aiutare un amico in difficoltà: 21enne stuprata e uccisa a sassate da una gang

PER APPROFONDIRE: gang, uccisa, violentata
Stuprata a 21 anni e uccisa a sassate da una gang

di Alessia Strinati

Voleva aiutare un amico in difficoltà, ma ha pagato la sua generosità con la vita. Hanna Cornelius, 21enne di Città del Capo è stata violentata per ore e poi uccisa a sassate da una gang che stava dando fastidio a un suo amico. La ragazza aveva notato il giovane in difficoltà e si è avvicinata cercando di allontanare i suoi aguzzini, ma a quel punto è diventata lei il loro bersaglio.




La studentessa si era fermata con la sua auto per auiutare il compagno di studi in difficoltà: aveva visto che la gang lo stava prendendo in giro e lo provocava, ma il suo gesto ha scatenato la loro ira e la conseguente barbara violenza. I due ragazzi sono stati sequestrati, portati in periferia dove la ragazza è stata prima violentata e poi uccisa. Prima di lei il suo amico è stato picchiato brutalmente e poi lasciato agonizzante in terra perché creduto morto, come riporta anche la stampa locale

A lanciare l'allarme è stato proprio il ragazzo che, dopo l'allontanamento della banda, è riuscito a mettersi in piedi e ad allertare i soccorsi. La polizia ha individuato quattro uomini tra i 27 e i 30 anni che sono stati messi in galera, pare che la loro intenzione fosse di derubare il ragazzo, l'intervento della 21enne avrebbe innescato la loro follia. Il giovane aggredito è in fase di guarigione, mentre per la sua amica non c'è stato nulla da fare. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 17 Ottobre 2018, 15:28






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Accosta l'auto per aiutare un amico in difficoltà: 21enne stuprata e uccisa a sassate da una gang
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-10-21 14:16:47
Negli ultimi anni in Sud Africa c'e' la caccia al bianco, chiedere agli agricoltori che vengono assaliti nelle loro fattorie. E chi non si ricorda della trovata della moglie di Mandela per gli oppositori cioe' le cosiddette collane: si metteva un copertone al collo della vittima e poi gli si dava fuoco.
2018-10-20 15:05:08
Gli agressori erano bianchi o neri? Il razzismo e'sempre contro i neri o puo'essere anche contro i bianchi? Difficile credere che per derubare quattro spiccioli ad uno studente si arrivi ad ammazzarne due !
2018-10-20 13:28:52
hhhhhhh
2018-10-19 21:28:54
Pena di morte a sti animali!!...
2018-10-19 19:00:15
Che MEGA VIGLIACCATA,