LA GIORNATA

Guerra Ucraina diretta. Zelensky, l'appello all'Onu: «Milioni di persone al
gelo e senza luce, è crimine contro umanità»

Gli aggiornamenti in tempo reale sul conflitto

Mercoledì 23 Novembre 2022
4

Zelensky: milioni persone al gelo, è crimine contro umanità

«Con le temperature sotto zero, milioni di persone sono senza riscaldamento, luce, acqua. Questo è un chiaro crimine contro l'umanità». Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky parlando in video alla riunione del Consiglio di Sicurezza Onu. «Dobbiamo guidare il mondo fuori da questa strada senza uscita. Ci servono le vostre decisioni», ha detto rivolto ai Quindici, sottolineando che «chi istiga questa guerra blocca ogni tentativo del Consiglio di portare avanti il suo mandato».

Usa a Onu, Putin deciso a "congelare" l'Ucraina

«Vladimir Putin è determinato a ridurre le infrastrutture energetiche ucraine in macerie. Ha deciso che se non può prendere l'Ucraina con la forza, congelerà il paese». Lo ha detto l'ambasciatrice americana all'Onu, Linda Thomas-Greenfield, parlando in Consiglio di Sicurezza. E ribadendo che gli Usa stanzieranno altri 400 milioni di dollari in aiuti militari a Kiev per «resistere all'attacco russo».

Borrell: condanniamo attacchi russi criminali e disumani

«Condanniamo con forza i nuovi attacchi criminali della Russia contro i civili e le infrastrutture critiche in Ucraina: blackout massicci, anche in Moldavia. Privare milioni di persone di elettricità, acqua e riscaldamento durante l'inverno è crudele e disumano. Il sostegno dell'Ue all'Ucraina e alla Moldavia continua senza sosta». Lo scrive su Twitter l'alto rappresentante della politica estera Ue Josep Borrell.

Medvedev: ucraini contano i nostri missili, ce n'è per tutti

«L'aumento della fornitura di armi ad alta precisione alle forze armate russe è stato discusso durante una visita all'impresa statale di ricerca e produzione. I nemici continuano a "calcolare" attentamente i nostri lanci e i nostri rifornimenti. Invano sperano nell'esaurimento delle nostre possibilità. Continuano. Abbastanza per tutti!». Così il vicepresidente del consiglio di sicurezza russo e ex presidente Dmitri Medvedev, nel giorno di una nuova pioggia di missili sull'Ucraina, commenta su Telegram le previsioni di Kiev su quanti missili restino in dotazione alla Russia

Russia oggi ha lanciato 70 missili da crociera

La Russia ha lanciato «circa 70 missili da crociera» sull'Ucraina nella sola giornata di oggi. Lo rende noto l'esercito di Kiev.

Ue: milioni di ucraini al freddo, rischio ondata di profughi

È necessario che gli Stati membri dell'Ue «siano pronti» ad accogliere un nuovo flusso di rifugiati dall'Ucraina dato che «milioni di persone» sono ora al freddo ed è possibile che nelle prossime settimane, con il precipitare dell'inverno, si verifichino «nuove partenze». È quanto sostiene un funzionario europeo in vista del Consiglio straordinario sugli affari interni di venerdì. L'aumento dei flussi migratori, ha aggiunto, «non avviene solo sulla rotta del Mediterraneo Centrale» ma anche su altri fronti, «come i Balcani occidentali».

Kiev: centrale Zaporizhzhia in modalità black out completo

A causa della diminuzione della frequenza nel sistema energetico dell'Ucraina a seguito dell'attacco missilistico russo di oggi contro l'Ucraina, «la fornitura del fabbisogno della centrale nucleare di Zaporizhzhia dal sistema energetico è stata interrotta». Lo afferma il servizio stampa dell'operatore Energoatom aggiungendo che la stazione è andata in modalità blackout completo. «Tutti i generatori diesel sono in funzione. Il livello di radiazione nel sito della centrale rimane normale», afferma l'operatore, citato da Unian.

Moldavia convoca ambasciatore russo dopo blackout

«Gli attacchi russi alle infrastrutture energetiche ucraine hanno lasciato la Moldavia di nuovo al buio. Massicci blackout in tutto il Paese, tra cui Chisinau e l'ufficio del primo ministro. Ho ordinato di convocare l'ambasciatore della Russia per ottenere spiegazioni». Lo annuncia il vice primo ministro della Moldavia, Nicu Popescu su twitter.

Macron: avrò un contatto diretto con Putin nei prossimi giorni

Il presidente francese Emmanuel Macron dice che avrà un «contatto diretto» con il presidente russo Vladimir Putin «nei prossimi giorni».

Mosca: «Parlamento europeo sponsor dell'idiozia»

«Propongo di riconoscere il Parlamento europeo come sponsor dell'idiozia». Questa la prima reazione della portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, alla risoluzione approvata dall'Europarlamento che riconosce la Russia come «sponsor del terrorismo». Lo si legge sul suo canale Telegram.

Un morto a Kiev per attacco missilistico russo

Almeno una persona è rimasta uccisa a Kiev per l'attacco missilistico contro la capitale ucraina. Un'altra persona risulta ferita. Lo riferisce l'amministrazione militare della città, precisando che è stato colpito un edificio residenziale di due piani.

Blackout in Moldavia per raid russi in Ucraina

«Massicci blackout» si registrano in molte regioni in Moldavia, inclusa la capitale Chisinau, a causa dei bombardamenti russi in Ucraina, secondo quanto ha annunciato il vice primo ministro Andrei Spinu sul suo canale Telegram. Lo riferisce l'agenzia russa Ria Novosti.

Esplosioni anche nelle regioni di Mykolaiv e Dnipropetrovsk

Esplosioni sono state udite a Kiev e nelle regioni di Mykolaiv e Dnipropetrovsk, dopo che un allarme aereo è stato lanciato sull'Ucraina. Il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko, ha riferito che è stata colpita una importante infrastruttura della capitale, riporta il Guardian.

Sindaco Kiev: diverse esplosioni nella capitale

«Altre esplosioni in diverse zone della capitale. I servizi di soccorso e i medici sono in arrivo. In alcune zone di Kiev non c'è luce», ha scritto il sindaco di Kiev Vitaly Klitschko su Telegram.

Kiev: missili russi su capitale dopo voto risoluzione Parlamento Ue

Il capo dell'ufficio presidenziale ucraino Andriy Yermak ha dichiarato che la Russia ha lanciato missili subito dopo che il Parlamento europeo l'ha riconosciuta come uno stato sponsor del terrorismo: «I terroristi confermano immediatamente di essere terroristi: lanciano missili», ha detto, come riporta Unian.

Kiev all'Eurocamera: «Sistema elettrico sta per collassare»

«Il sistema elettrico sta per collassare. Il ritmo della distruzione supera quello della costruzione, il vostro aiuto è vitale». È questo l'appello che Andriy Yermak, capo del gabinetto del presidente Volodymyr Zelensky, ha lanciato in videocollegamento all'Eurocamera dove è partita la campagna per l'acquisto di generatori di corrente per le città dell'Ucraina. «Stiamo per affrontare il nostro inverno più duro», ha sottolineato Yermak.

Kiev, massiccio attacco di missili russi con la capitale ucraina

Un massiccio attacco di missili russi è stato lanciato verso Kiev e l'intera regione. L'allarme è stato dato dal capo dell'amministrazione statale regionale di Kiev Oleksiy Kuleba che ha pregato i cittadini di scendere nei rifugi, come riporta Unian: «Non ignorate il segnale di allarme aereo. C'è una minaccia di lancio di razzi nella regione. Rimanete in rifugi e luoghi sicuri», ha detto Kuleba. Missili russi sono stati lanciati - secondo i media ucraini - anche contro Odessa e Dnipropetrovsk.

Quattro italiani contrari a risoluzione Parlamento Ue

Sono quattro gli italiani che, all'Eurocamera, hanno votato contro la risoluzione che definisce la Russia Stato sponsor del terrorismo. Tra questi tre militano nei Socialisti & Democratici. Nei tabulati risulta infatti che hanno votato contro l'indipendente Francesca Donato e i 3 di S&D Pietro Bartolo, Andrea Cozzolino e Massimiliano Smeriglio. Astenuta l'intera delegazione del M5S.

Kiev: 13enne ucciso in attacco russo a ospedale di Kherson

Un ragazzo di 13 anni è morto all'ospedale di Kherson dopo essere rimasto ferito durante un attacco russo appena uscito dalla chiesa mentre tornava a casa, ha annunciato il capo dell'amministrazione militare regionale ucraina Yaroslav Yanushevich, come riporta Espreso Tv. Il ragazzo stava tornando a casa dalla chiesa insieme con il padre quando i soldati di Mosca hanno sparato con l'artiglieria. Altri due bambini sono rimasti feriti a Kherson a causa dei bombardamenti russi, uno di loro ha perso un braccio. «Esorto i residenti della regione a evacuare in zone più sicure dell'Ucraina», ha detto Yanushevich.

 

Zelensky: «Bene risoluzione Parlamento Ue, Russia sia isolata»

«Accolgo con favore la decisione del Parlamento europeo di riconoscere la Russia come Stato sponsor del terrorismo e come Stato che utilizza metodi terroristici. La Russia deve essere isolata a tutti i livelli e ritenuta responsabile per porre fine alla sua politica terroristica di lunga data in Ucraina e in tutto il mondo». Così il presidente ucraino Volodymyr Zelensky commenta su Telegram la risoluzione al Parlamento Europeo che riconosce la Russia «stato terrorista».

Allerta aerea in regioni meridionali Ucraina

Allerta aerea nelle regioni meridionali, orientali e parte delle regioni centrali in Ucraina: il capo dell'amministrazione militare regionale di Mykolaiv Vitaly Kim ha reso noto che almeno cinque bombardieri strategici Tu-95 della Russia sono decollati da una base vicino Mariupol, la minaccia sembra riguardare soprattutto Odessa, Kherson e Mykolaiv. Lo riporta Unian.

Via libera Parlamento europeo: Russia stato terrorista

Il Parlamento europeo approva la risoluzione per riconoscere la la Russia come «stato sponsor del terrorismo». La risoluzione, adottata con 494 voti favorevoli, 58 contrari e 44 astensioni, sottolinea che gli attacchi e le atrocità intenzionali delle forze russe, la distruzione delle infrastrutture civili, e altre gravi violazioni del diritto internazionale e umanitario sono atti di terrore e crimini di guerra. Il testo è passato a larga maggioranza dopo il sì ad alcuni emendamenti alla risoluzione.

 

Media: coppia russa arrestata a Stoccolma per spionaggio

Due persone con la cittadinanza russa sono state arrestate per spionaggio a Stoccolma con un'operazione spettacolare dell'intelligence e delle forze armate svedesi. La task force è intervenuta in un quartiere residenziale della capitale facendo uso anche di elicotteri Blackhawk: «Dovevamo procedere all'arresto velocemente per impedire la distruzione delle prove», hanno spiegato le forze di sicurezza al quotidiano Aftonbladet. I due arrestati sono un uomo e una donna sulla sessantina che si erano trasferiti dalla Russia in Svezia nei primi anni del 2000. «È inquietante, la Svezia è diventata il fulcro dello spionaggio russo», ha commentato con l'Aftonbladet l'ex agente della Cia Dan Hoffman rivolgendo anche un avvertimento ai servizi segreti svedesi.

Ankara consegna a Kiev sistemi lanciarazzi multipli

La Türkiye ha consegnato i sistemi di razzi a lancio multiplo TLRG-230 all'Ucraina. Lo ha reso noto l'agenzia ucraina Unian, pubblicando su Telegram «il primo utilizzo videoregistrato dell'Mlrs turco in Ucraina». L'agenzia, citando il portale The Oryx , ha riferito di non essere a conoscenza del numero esatto di lanciatori e di missili arrivati dalla Türkiye. L'Mlrs turco può lavorare in tandem con i droni Bayraktar TB2.

Bimbo ucciso nell'ospedale, la madre estratta viva dalle macerie

La madre del neonato ucciso nel lancio di un missile russo su un reparto maternità dell'ospedale Vilnianska, vicino Zaporizhzhia, alle prime ore di oggi, è a sua volta rimasta ferita. La donna si trovava accanto al figlio assieme ad un medico al momento dell'attacco; entrambi sono stati estratti vivi dalle macerie, ma la ragazza risulta ferita. A riferirlo è stata la corrispondente dell'emittente francese Bfmtv, precisando che al momento non è noto se vi siano altre vittime.

Papa Francesco: «Sofferenza terribile per vittime aggressione»

«Preghiamo per la pace nel mondo e per la fine di tutti i conflitti, con un pensiero particolare per la terribile sofferenza del caro e martoriato popolo ucraino. Pensiamo alla martoriata Ucraina. Questo sabato ricorre l'anniversario del terribile genocidio dell'Holodomor, lo sterminio per la fame del 1932-33 causato artificialmente da Stalin. Preghiamo per le vittime di questo genocidio e preghiamo per tanti ucraini, bambini, donne, anziani, che oggi soffrono il martirio della aggressione». Lo ha detto il Papa nel corso dell'udienza generale.

Gran Bretagna: Russia a corto di droni, ora mira a strutture sanitarie

La Russia ha probabilmente quasi esaurito le sue scorte di droni di produzione iraniana, che i comandanti russi hanno chiesto di recente per colpire anche le strutture sanitarie ucraine, oltre ad obiettivi militari tattici e alla rete elettrica del Paese: lo scrive il ministero della Difesa britannico nel suo aggiornamento quotidiano dell'intelligence sulla situazione nel Paese. Il rapporto, pubblicato su Twitter, sottolinea che non si hanno notizie di attacchi con droni in Ucraina dal 17 novembre, commentando che probabilmente la Russia cercherà adesso di rifornirsi di questi armamenti visto che può farlo più velocemente all'estero piuttosto che produrre nuovi missili da crociera in casa. La Russia, ricorda l'intelligence, è ricorsa probabilmente ai droni per compensare la sua carenza di missili da crociera, ma questo approccio ha avuto un «successo limitato» perchè gran parte dei droni lanciati sono stati neutralizzati dalle forze ucraine.

Putin: «Inaccettabile blocco nostri fertilizzanti in Ue»

«Totalmente inaccettabile»: così il presidente russo Vladimir Putin ha definito il blocco nei porti europei di fertilizzanti russi destinati all'esportazione, specie verso i Paesi più poveri. «I leader di diversi Paesi africani mi hanno contattato direttamente, perché non capiscono cosa sta succedendo», ha affermato Putin, citato dall'agenzia Tass. Secondo Dmitry Mazepin, capo della commissione fertilizzanti dell'Unione degli industriali russi, oltre 400.000 tonnellate di fertilizzanti russi sono bloccati in porti europei a causa delle sanzioni.

Zelensky: «Russia ricorre al terrore e all'omicidio»

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accusato oggi la Russia di ricorrere al «terrore e all'omicidio» per raggiungere i suoi scopi, dopo l'uccisione di un neonato nell'attacco missilistico della notte scorsa contro il reparto maternità di un ospedale vicino a Zaporizhzhia. «Il nemico ha deciso ancora una volta di provare a realizzare attraverso il terrore a l'omicidio ciò che non è riuscito a fare in nove mesi e non riuscirà a fare», ha scritto Zelensky su Telegram.

Bombardati ospedale e condominio a Kupyansk: due morti

Due civili sono rimasti uccisi questa mattina durante un attacco a Kupyansk, nella regione ucraina orientale di Kharkiv: «L'esercito russo ha bombardato la città. Sono stati colpiti un ospedale e un condominio di nove piani, due passanti sono morti», ha scritto su Telegram il vice capo dell'Ufficio presidenziale Kyrylo Tymoshenko, come riferisce Ukrinform. Il capo dell'amministrazione militare regionale di Kharkiv, Oleg Synegubov, ha chiarito che le vittime sono una donna di 55 anni e un uomo di 68. Ieri le unità militari della Federazione russa hanno bombardato più volte le zone di frontiera della regione di Kharkiv.

 

Kiev: nuovi attacchi russi nel Donetsk

Un civile è morto e altri otto sono rimasti feriti nelle ultime 24 ore in seguito agli attacchi russi nella regione di Donetsk, nell' Ucraina orientale: lo ha reso noto il governatore della regione, Pavlo Kyrylenko. Gli attacchi sono avvenuti a Bakhmut, una cittadina a circa 85 km a nord di Donetsk. Lo riporta il Kyiv Independent. Secondo il governatore, dall'inizio dell'invasione le forze russe hanno ucciso almeno 1.221 persone nella regione e ne hanno ferite 2.628.

Gran Bretagna invia elicotteri a Kiev: prima volta da inizio guerra

Il ministero della Difesa britannico ha annunciato il prossimo invio di elicotteri in Ucraina. Il ministro della Difesa di Londra, Ben Wallace, ha sottolineato che si tratta del primo invio di elicotteri pilotati dall«inizio dell'invasione russa. Ad essere messi a disposizione delle forze di Kiev saranno tre elicotteri Sea King, il primo dei quali è già arrivato in Ucraina.

Guerra in Ucraina, la diretta della giornata. Un neonato è morto la notte scorsa in seguito a un attacco missilistico delle forze russe che ha colpito il reparto maternità di un ospedale vicino alla città di Zaporizhzhia, nell'Ucraina sud-orientale: lo riferisce su Telegram il governatore della regione, Oleksandr Starukh, come riporta il Kyiv Independent. L'ospedale preso di mira si trova a Vilnianska, ha precisato Starukh.

Ultimo aggiornamento: 24 Novembre, 10:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci