La nave da crociera più grande al mondo sarà demolita prima del viaggio inaugurale: è costata 1,2 miliardi

La Global Dream II è un'enorme nave con 20 ponti, lunga 342 metri con un enorme parco acquatico all'aperto e un cinema. La società che l'ha costruita è in bancarotta

Giovedì 1 Settembre 2022
Global Dream II, la nave da crociera più grande al mondo (costata 1,2 miliardi) sarà demolita prima del varo ufficiale
6

La nave da crociera più grande del mondo, del valore di 1,2 miliardi di sterline e costruita per trasportare 9.000 passeggeri, sarà demolita prima del suo varo ufficiale a meno che non riesca a trovare un acquirente dell'ultimo minuto. Il primo viaggio su questa nave da sogno potrebbe non avvenire mai perché la società che l'ha costruita non ha trovato un acquirente e ora è in bancarotta. 

La Global Dream II, gigante del mare

La Global Dream II è un'enorme nave con 20 ponti, lunga 342 metri con un enorme parco acquatico all'aperto e un cinema. Ma ora destinata a essere trasformata in rottami di metallo prima del suo viaggio inaugurale. È stato costruito dalla società tedesca-Hong Kong MV Werften e la sua costruzione era quasi terminata quando la società ha dichiarato bancarotta all'inizio dell'anno. La costruzione della nave è costata ben 1,2 miliardi di sterline - 200 milioni di sterline al di sotto del budget previsto - e da tempo cercava un acquirente che mettesse a disposizione 900 milioni di sterline per salvarla dal mucchio di rottami. 

La più grande al mondo

La Global Dream II sarebbe stata, in termini di capacità passeggeri, la più grande nave da crociera del mondo. L'attuale record è detenuto dalla Royal Caribbean "Wonder of the Seas" che può ospitare 6.988 passeggeri a bordo. Nonostante tutto ciò, un acquirente per la nave non è mai stato trovato e secondo la rivista tedesca dell'industria crocieristica An Bord è destinata a essere smantellata e svenduta. I motori e alcune parti sono in vendita, mentre lo scafo inferiore andrà all'asta per i rottami.

La sua nave gemella, la Global Dream, rimane invece sul mercato e anche se non è stata venduta, secondo quanto riferito, non è ancora in procinta di essere rottamata. Entrambe le navi sono attualmente immagazzinate in un cantiere navale tedesco, ma anche quello è stato venduto.

La bancarotta

Secondo quanto riferito, l'amministratore della MV Werften, Christoph Morgen, ha dichiarato in una conferenza stampa che il cantiere navale della compagnia a Wismar, nella Germania settentrionale, era stato chiuso. È stato svenduto a Thyssenkrupp che lo utilizzerà per costruire navi militari. Ciò significa che i due giganti del mare dovranno essere rimossi entro la fine del 2023, facendo un conto alla rovescia su entrambi. 

Ultimo aggiornamento: 5 Settembre, 20:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci