Covid, in Giappone vaccinato oltre il 50% della popolazione. Dopo inizio a rilento accelera la campagna

Lunedì 13 Settembre 2021
Covid, in Giappone vaccinato oltre il 50% della popolazione. Dopo inizio a rilento accelera la campagna

In Giappone prosegue la campagna vaccinale e ad oggi oltre il 50% della popolazione ha ricevuto il farmaco immunizzante. Lo ha detto il ministro per la gestione dell'emergenza sanitaria, Yasutoshi Nishimura, in un'intervista televisiva. Nishimura ha previsto che al ritmo attuale la soglia del 60% verrà superata entro la fine del mese. In base ai centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, negli Stati Uniti la percentuale dei vaccinati è ferma al 53%, mentre oltre l'80% della popolazione di Singapore ha ricevuto entrambe le due dosi.

Vaccino Moderna unico contro Covid e influenza: «Grazie a Rna è l'inizio di una nuova era di farmaci»

In Giappone la campagna vaccinale è iniziata lo scorso febbraio, con notevole ritardo per via di test clinici più rigorosi, e ha iniziato a stringere i tempi da aprile con la priorità per gli over 65, che costituiscono il 28% della popolazione di 124 milioni di abitanti. Il Paese del Sol Levante sta affrontando la quinta ondata di infezioni, alimentata soprattutto dalla variante Delta. Lo stato di emergenza è stato appena prolungato in 19 delle 47 prefetture dell'arcipelago fino al 30 settembre. A livello nazionale dall'inizio della pandemia sono stati segnalati 1.632.000 contagi, inclusi 16.740 decessi. 

Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 11:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA