Elizabeth Hurley, il nipote 21enne pugnalato a Londra: «Momento terribile, cerchiamo testimoni»

PER APPROFONDIRE: elisabeth hurley, londra
Elizabeth Hurley, il nipote 21enne pugnalato a Londra: «Momento terribile, cerchiamo testimoni»

di Federica Macagnone

Elizabeth Hurley è volata a Londra dopo che il nipote Miles, il figlio della sorella maggiore, è stato pugnalato più volte. L'attacco è avvenuto la sera dell'8 marzo: alle 20.52 una chiamata è arrivata ai telefoni di Scotland Yard per un'emergenza su Ascalon Street, a sud di Londra. «Due uomini di 21 anni - ha riferito il portavoce della polizia - sono stati accoltellati in strada. Entrambi sono stati portati in ospedale, ma non sono in pericolo di morte». L'amico di Miles ha già lasciato l'ospedale, mentre, secondo quanto riporta The Sun che ha contattato una fonte vicina alla famiglia Hurley, per il nipote dell'attrice «in un primo momento si è temuto il peggio, ma pare che il coltello non abbia toccato organi vitali». Dai primi accertamenti i due amici sarebbero stati attaccati da un banda che, dopo averli pugnalati, è fuggita a bordo di una macchina. Al momento non sono trapelati ulteriori dettagli e non si conoscono le ragioni dell'aggressione.
 
 

L'attrice, che si trovava negli Usa per promuovere lo spettacolo The Royals, è tornata a Londra per stare al fianco di Miles. Non ha voluto rilasciare dichiarazioni, ma ha pubblicato un post su Twitter per ringraziare i soccorritori e spronare i testimoni a farsi avanti: «Il mio nipote di 21 anni è stato pugnalato ripetutamente in un brutale attacco a Londra giovedì sera. La polizia e i medici dell'ospedale sono fantastici. Grazie per tutti i vostri messaggi. È un momento terribile per lui e per la nostra famiglia. La polizia fa appello ai testimoni».

Miles, che ha sfilato per Roberto Cavalli e Dolce & Gabbana, poche ore prima dell'attacco aveva postato sui social una foto insieme a sua zia per celebrare la Giornata internazionale della donna. «Amore e apprezzamento per tutte le donne forti, felici e indipendenti che mi circondano», aveva postato, ricambiando l'amore di Elizabeth che, fin dalle prime sfilate, si era mostrata orgogliosa di Miles. «Ecco il mio bel nipote», aveva postato l'attrice postando una foto del ragazzo sulle passerelle.


Negli ultimi due mesi sono stati 16 gli attacchi con armi da taglio mortali avvenuti nella Capitale britannica, molti dei quali sono ritenuti collegati a bande. L'anno scorso, in totale, a Londra sono state pugnalate a morte 80 persone.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 10 Marzo 2018, 14:53






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Elizabeth Hurley, il nipote 21enne pugnalato a Londra: «Momento terribile, cerchiamo testimoni»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-03-12 12:29:17
pure a Vienna (li era un Afghano 23enne ma escludono sia per "Terrorismo"... solo per fanatismo religioso)
2018-03-10 18:25:16
Nipote mio di letto..