Usa, l'Fbi arresta la moglie di El Chapo: «Era sua complice»

Martedì 23 Febbraio 2021
Usa, l'Fbi arresta la moglie di El Chapo: «Era sua complice»

Finisce in carcere la moglie El Chapo, il re del narcotraffico messicano condannato all'ergastolo negli Usa un anno e mezzo fa. Emma Coronel Aispuro, che ha la doppia cittadinanza messicana e americana, è stata arrestata all'aeroporto internazionale Dulles, alle porte della capitale. E' accusata di aver aiutato il marito Joaqun Guzmán Loera a gestire il suo "impero" e di avere introdotto negli Stati Uniti, dal 2012 al 2014, cocaina, eroina, metanfetamina e marijuana. Non è tutto: la donna avrebbe anche aiutato El Chapo a pianificare la sua rocambolesca evasione da un carcere messicano nel 2015 e avrebbe anche partecipato al tentativo di farlo scappare una seconda volta, prima dell'estradizione negli Stati Uniti. Queste imputazioni sono state contestate alla moglie del narcotrafficate in un tribunale federale, dove è apparsa in videoconferenza, difesa dall'avvocato Jeffrey Lichtman, lo stesso che ha rappresentato El Chapo. Il giudice ha convalidato la misura: Emma Coronel Aispuro per il momento resterà dietro le sbarre.

 

La donna, secondo il New York Times, era sotto indagine da almeno due anni e durante il processo newyorchese al capo del cartello di Sinaloa i procuratori avevano già dimostrato il suo coinvolgimento nelle attività criminali del marito. «E' stata coinvolta nel traffico di droga sin da quando era bambina, conosce i meccanismi interni del cartello di Sinaloa e potrebbe avere una forte motivazione per collaborare: le sue due gemelle», spiega Mike Vigil, l'ex capo delle operazioni internazionali della Dea, riferendosi alle due figlie di nove anni avute dal boss. La 31enne non ha perso un'udienza del processo al marito. A continuato a presentarsi in aula anche dopo la testimonianza di una delle tante amanti del narcotrafficante. Dopo la sentenza i due si sono soffiati reciprocamente dei baci.

 

Ex regina di bellezza, figlia di un luogotenente di El Chapo, Emma Coronel Aispuro è la terza moglie del boss, sposato nel 2007 quando lei aveva 17 anni e lui 51. A differenza del marito, che ha sempre tenuto un basso profilo nonostante la sua fama, Emma ha sempre amato i riflettori: dal lancio di una linea di abiti ai social media è passata all'apparizione in un reality show Usa. Il cartello di Sinaloa ora è in parte gestito da alcuni dei figli del boss, tutti incriminati negli Usa, ma latitanti. Tra loro c'è Ovidio: quando fu arrestato nel 2019 i suoi uomini misero a ferro e fuoco la città di Culiacan e costrinsero le autorità a rilasciarlo.

Ultimo aggiornamento: 23:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA