​Virus, Oms: «Il Sud America è il nuovo epicentro della pandemia»

Venerdì 22 Maggio 2020
Coronavirus diretta, Russia: 9 mila nuovi contagi in 24 ore. In Brasile 20 mila morti, decessi raddoppiati in 12 giorni

Il virus si estende al sud America, secondo l'Oms. L'America del Sud è «un nuovo epicentro» della pandemia di coronavirus, con una situazione particolarmente allarmante in Brasile. Lo sottolinea l'Organizzazione Mondiale della Sanità. «L'America del Sud è diventata un nuovo epicentro della malattia. Vediamo il numero dei casi aumentare in molti Paesi sudamericani. C'è preoccupazione per diversi di quei Paesi ma chiaramente il più toccato è il Brasile», ha detto il responsabile Oms per le emergenze, Michael Ryan.

Coronavirus, non si ferma la corsa della pandemia da Covid19. In Russia sono stati registrati nelle ultime 24 ore 8.894 nuovi contagi di Covid-19, per un totale di 326.448. È il settimo giorno consecutivo che l'aumento quotidiano dei casi rimane sotto la soglia dei 10mila. In Brasile sono raddoppiate le vittime in 12 giorni, con oltre 310 mila contagi. Nuovo record di decessi per Covid19, dunque, in Brasile con 1.188 morti nelle ultime 24 ore, secondo i dati forniti dal ministero della Salute. Il bilancio delle vittime sale a 20.047. I nuovi contagi sono stati 18.508, per un totale di 310.087. Il bilancio ufficiale delle vittime è raddoppiato in 12 giorni: il 9 maggio, i morti nel Paese sudamericano erano 10 mila.

Europa centrale e orientale: più di 334.000 casi, 13.865 morti. Un totale di 334.218 casi confermati di contagi da coronavirus (+4313 rispetto al giorno precedente), di cui 176752 nella sola Germania, sono stati registrati nei Paesi dell'Europa centrale e orientale, in Germania, Austria e Grecia, secondo dati ufficiali delle autorità nazionali inviati all'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e aggiornati alla mattina del 21 maggio. La crescita percentuale su base settimanale dei contagi è in rallentamento in gran parte della regione sulla base di elaborazioni aggiornate al 18 maggio, mentre rimane sostenuta in Bielorussia, Moldova e Ucraina. Il Montenegro non registra invece nuovi casi da ben 15 giorni, si evince dagli ultimi dati Oms.

I decessi registrati nell'area sono stati finora 13.865 (+139), di cui 8147 in Germania, 1141 in Romania, 962 in Polonia, 633 in Austria, 579 in Ucraina, 473 in Ungheria, 304 in Cechia. Nella regione, la gran parte dei casi confermati di coronavirus è stata registrata in Germania (176752, +745 nelle ultime 24 ore), seguita da Bielorussia (33371, +1863), Polonia (19739, +471), Ucraina (19706, +476), Romania (17387, +196), Austria (16275, +18), Serbia (10833, +100), Cechia (8721, +74), Moldova (6553, +213), Ungheria (3641, +43), Grecia (2850, +10), Bosnia-Erzegovina (2334, +15), Bulgaria (2331, +39), Croazia (2234, +2), Macedonia del Nord (1858, +19), Estonia (1794, +3), Lituania (1577, +15), Slovacchia (1496, +1), Slovenia (1468, +1), Lettonia (1016, +4), Kosovo (989), Albania (969, +5) e Montenegro (324). Un totale di 41734 casi positivi e 2032 decessi sono stati confermati fino al 21 maggio in Slovenia, Croazia, Bulgaria, Romania e nei Paesi dei Balcani occidentali (Serbia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Kosovo, Macedonia del Nord, Albania).

Nell'Europa centro-orientale nel suo complesso, la Bielorussia ha registrato finora il maggior numero di casi di Covid-19 per milione di abitanti (circa 3516, l'Italia è a 3759 per milione), seguita da Moldova (2444) e Germania (2126), mentre il tasso più basso è stato osservato in Slovacchia (274 per milione) e Grecia (265), secondo elaborazioni dell'ANSA su dati Oms. La Germania è la nazione dell'area con il più alto tasso di decessi per milione di abitanti (98 contro i 535 dell'Italia), seguita da Moldova (87), Austria (71) e Romania (59), mentre il tasso più basso è stato registrato in Slovacchia (5). Tra l'11 maggio e il 18 maggio, il maggior aumento percentuale dei casi confermati su base settimanale è stato registrato in Bielorussia (+24,0%), Moldova (+23,0%), Ucraina (+19,0%) e Polonia. (+15,8%) In Serbia, Grecia, Cechia, Lituania, Germania, Slovacchia, Austria, Estonia, Croazia, Slovenia e Montenegro l'aumento percentuale settimanale dei nuovi casi è inferiore al 5%. Tra il 4 maggio e l'11 maggio, il maggior aumento percentuale dei casi confermati su base settimanale è stato registrato in Bielorussia (+36,7%), Ucraina (+26,9%), Bulgaria (21,4%), Moldova (+19,6%), Polonia (+16,8%), Romania (+16,7%) e Bosnia (+13,0%), i più bassi in Montenegro (+0,9%), Austria (+1,2%) e Slovenia (+1,3%). Anche in Lituania, Cechia, Croazia, Germania, Slovacchia, Grecia e Kosovo l'aumento percentuale settimanale dei nuovi casi è inferiore al 5%.

In Africa quasi 100 mila casi e 3 mila vittime. Sono più di 99mila i casi di coronavirus confermati nel continente africano e oltre tremila le persone che hanno perso la vita a causa di complicanze legate all'infezione. Lo ha reso noto il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie dell'Unione Africana (Ua), aggiornando a 99.062 il numero dei contagiati e a 3.082 quello dei morti. Sono invece 39.085 le persone guarite dall'infezione, come spiega l'agenzia. Nel dettaglio, nel Nordafrica sono stati confermati 31.200 casi, nell'Africa occidentale 27.200, 20.600 in quella meridionale, 10.500 in quella orientale e 9.600 in quella centrale. In termini di vittime, a essere maggiormente colpita è sempre l'Africa del nord, con 1.500 vittime per complicanze del Covid-19, seguita dall'Africa occidentale con 578 morti, 389 nell'Africa meridionale, 308 nell'Africa centrale e 285 in quella orientale. Finora sono guariti 13.500 pazienti in Nordafrica, 10.400 in Africa occidentale, 9.500 in Africa meridionale, tremila nell'est e 2.600 nell'Africa centrale.

Usa: 1.255 decessi in 24 ore. Altri 1.255 decessi si sono aggiunti in 24 ore negli Stati Uniti al bilancio delle vittime del coronavirus. Lo fa sapere la Johns Hopkins University. Il dato precedente delle 24 ore era stato di 1.561 morti. Il totale delle vittime dall'inizio della pandemia sale quindi a 94.661. I contagi nel Paese più colpito dalla pandemia in termini di numero di vittime sono ora 1.576.542.

Spostamenti tra Regioni, Boccia avvisa: dal 3 giugno solo tra quelle a basso rischio

Letti d’ospedale si trasformano in bare: messi in produzione per l’emergenza Covid

Germania: 460 contagi e 27 decessi in un giorno. In Germania continua a scendere il numero dei contagi e dei decessi causati dal Covid-19. In base ai dati diffusi dal Robert Kock Institute, in 24 ore sono stati registrati 460 nuovi casi della malattia a un totale di 177.212 e 27 decessi, che fanno salire le vittime dall'inizio dell'epidemia a 8.174. Ieri sono stati notificati 745 nuovi contagi e 57 decessi, con un tasso di letalità del 4,6% e un indice di contagio dello 0,92.

Belgio: 26 nuovi decessi e altri 56 ricoveri. Le autorità sanitarie del Belgio hanno reso noto che nelle ultime 24 ore si registrano 26 nuovi decessi a causa del coronavirus, di cui 12 (il 46%) nelle Fiandre, 10 (38%) in Vallonia e 4 (15%) a Bruxelles. I dati mostrano un calo. In totale i morti sono 9.212. Parallelamente si registrano 276 nuovi casi, di cui 175 nelle Fiandre, 69 in Vallonia e 30 a Bruxelles. I nuovi ricoveri sono invece 56, mentre i dimessi sono 135. Il 9% dei nuovi ricoveri nel corso delle ultime 24 ore proviene dalle case di riposo o di cura. Anche i ricoveri sono in calo.

Regno Unito: 14 giorni di quarantena per chi arriva dall'estero. Il Regno Unito imporrà 14 giorni di quarantena ai viaggiatori che arrivano dall'estero, per limitare la diffusione del Coronavirus. Lo ha detto il ministro dell'Irlanda del Nord Brandon Lewis. «Le persone che arrivano nel Regno Unito dovranno mettersi in quarantena per contenere il tasso di trasmissione della malattia», ha detto Lewis.

India: record di oltre 6.000 casi in 24 ore. L'India ha registrato oltre 6.000 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, il livello giornaliero più alto finora segnato nel Paese: lo ha reso noto oggi il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. I nuovi contagi sono 6.088, che portano il totale a quota 118.447: finora nel Paese 3.583 persone sono morte a causa della malattia e oltre 48.500 sono guarite.

 

 
 
 

Ultimo aggiornamento: 23 Maggio, 08:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA