Covid, eroina nazionale ucraina mostra un certificato falso: ex aviatrice Nadiya Savchenko rischia il carcere

Sabato 23 Ottobre 2021
Covid, eroina nazionale ucraina mostra un certificato falso: ex aviatrice Nadiya Savchenko rischia il carcere

Mentre in Ucraina il virus ricomincia a far paura una star rischia il carcere per aver infranto le normative anti Covid. L'eroina nazionale ucraina Nadiya Savchenko, rischia il carcere per aver esibito un falso certificato di vaccinazione contro il Covid-19. Lo ha confermato il ministro dell'Interno, Denys Monastyrskyj. L'ex pilota dell'aviazione militare, che fu prigioniera dei russi, è stata fermata a Kiev dopo essere sbarcata da un aereo in provenienza dalla Turchia. Savchenko era con la sorella ed entrambe hanno esibito certificati di vaccinazione falsi per evitare di sottostare alle regole della quarantena. Ora rischiano due anni di carcere.

Virus, nuovi lockdown in Europa: dalla Lettonia alla Francia (e alla Russia) i Paesi a rischio

 

L'Ucraina sta affrontando in questo momento una nuova ondata di contagi di Covid-19, con 23.785 nuovi contagi e 614 morti nelle ultime 24 ore. Malgrado la disponibilità dei vaccini, nel paese vi è molto scetticismo contro l'immunizzazione e solo il 17 % dei 44 milioni di abitanti dell'Ucraina è vaccinato contro il covid. Savchenko, 40 anni, fu catturata nel 2014 mentre era impegnata come pilota nei combattimenti contro i separatisti filo russi dell'Ucraina orientale. Consegnata ai russi, era stata condannata a 22 anni di carcere a Mosca. Nel 2016 è stata rilasciata grazie ad uno scambio di prigionieri.

Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre, 11:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA