Covid, California riapre, immunità di gregge a New York: «Possiamo tornare alla vita normale»

Mercoledì 16 Giugno 2021
Covid, California riapre, immunità di gregge a New York: «Possiamo tornare alla vita normale»

Negli Stati Uniti, dalla West alla East Coast, dopo 600 mila vittime, si inizia a intravedere la fine dell'emergenza Covid. Proprio la California riapre oggi revocando gran parte delle restrizioni, dal distanziamento all'uso della mascherina per i vaccinati, sino ai limiti di capacità all'interno. Era stato il primo stato Usa a chiudere a causa della pandemia. Mentre sulla costa orientale lo stato di New York ha raggiunto l'immunità di gregge, con il 70% della popolazione adulta che ha ricevuto almeno una dose di vaccino. «Non c'è ripresa americana senza ripresa della California», ha commentato il governatore Gavin Newsom, che guida lo Stato più popoloso e ricco degli Usa.

Green pass, le regole: dalla validità al "freno di emergenza", cosa c'è da sapere (negli hotel non serve)

Con la riapertura, le mascherine rimangono comunque richieste nei mezzi di trasporto pubblico, negli ospedali e nelle carceri, come pure a scuola e negli asili. Per quanto riguarda i posti di lavoro, invece, Newsom ha fatto sapere che firmerà un ordine esecutivo alla fine di questa settimana sull'uso delle mascherine «per chiarire qualsiasi ambiguità».

«La California sta voltando pagina, grazie alla rapida azione dello Stato e al lavoro dei cittadini che hanno seguito le linee guida sulla salute pubblica e si sono vaccinati per proteggere se stessi e le loro comunità», ha proseguito il governatore. «Con quasi 40 milioni di vaccini somministrati e il numero di contagi tra i più bassi della nazione stiamo revocando gli ordini che hanno un impatto ogni giorno sui californiani». A New York, invece, con il raggiungimento del traguardo dell'immunità di gregge gli sforzi si concentrano ora nelle zone dove c'è resistenza ai vaccini, come ha spiegato il governatore Andrew Cuomo.

Covid, Cuba in piena emergenza: «È uno dei momenti peggiori della pandemia»

Il raggiungimento della soglia del 70% della popolazione con oltre 18 anni immunizzata con almeno una dose è una tappa fondamentale per l'Empire State, che consente di eliminare o rendere facoltative la maggior parte delle restrizioni. Negozi, ristoranti, palestre potranno scegliere se far indossare o meno la mascherina, anche se rimarranno alcune restrizioni nelle scuole, sui trasporti pubblici, nei rifugi per senzatetto, nelle carceri, in ospedale. «Con effetto immediato, le restrizioni Covid imposte dallo Stato vengono revocate in tutti i contesti commerciali e sociali», ha spiegato Cuomo, sottolineando che con il traguardo raggiunto «possiamo tornare alla vita come la conosciamo».

Per celebrare l'evento i principali edifici storici saranno illuminati di blu e oro, i colori dello Stato, e ci saranno spettacoli pirotecnici in varie località. A livello nazionale, invece, è difficile che gli Usa possano raggiungere l'obiettivo di Joe Biden dei 70% di adulti vaccinati con una dose entro il 4 luglio, dato l'alto numero di scettici e no vax. Nonostante questo, il presidente intende comunque celebrare la Festa dell'Indipendenza ospitando i primi soccorritori, i lavoratori essenziali, i militari e le loro famiglie alla Casa Bianca, un evento a cui sono attesi oltre mille ospiti. 

Ultimo aggiornamento: 17 Giugno, 09:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA