Ecuador, mandato di arresto per l'ex presidente Correa

PER APPROFONDIRE: arresto, correa, ecuador, interpol, presidente
L'ex presidente dell'Ecuador Rafael Vicente Correa
Ordine di «localizzazione e cattura» per l'ex presidente Rafael Correa, diffuso dalla Direzione nazionale della polizia giudiziaria dell'Ecuador. Lo riferisce il quotidiano governativo El Telegrafo di Quito. Correa, presidente ecuadoriano fra il 2007 ed il 2017 e da tempo autoesiliatosi in Belgio, è stato fatto oggetto di un precedente ordine di cattura internazionale per una denuncia di sequestro presentata dall'ex parlamentare Fernando Balda, non accettata però dall'Interpol per mancanza di prove sufficienti.
Il nuovo ordine della polizia giudiziaria riguarda anche altre tre persone vicine a Correa, fra cui l'ex vicepresidente Jorge Glas, che però è già in carcere da sei anni per una condanna riguardante tangenti pagate dalla compagnia brasiliana Odebrecht.
Per il momento la richiesta di cattura di Correa confermata dal ministero dell'Interno, precisa il giornale, «si applica solo in Ecuador». Questo perché, ha spiegato l'ex giudice della Corte suprema Mauro Terán, è necessario attendere la definizione di tutte le procedure prima che sia possibile attivare una allerta presso l'Interpol. Commentando la vicenda via Twitter Correa si è limitato a sostenere in riferimento al presidente ecuadoriano Lenin Moreno e ai suoi collaboratori: «Presto i "ricercati" saranno loro. Senza odio, ma con giustizia. Adesso basta!».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 19 Agosto 2019, 19:53






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ecuador, mandato di arresto per l'ex presidente Correa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti