Coronavirus, morto il medico che chiese a Johnson più sicurezza per dottori e infermieri

Venerdì 10 Aprile 2020
Morto il medico che chiese a Johnson più sicurezza per i sanitari

Abdul Mabud Chowdhury, il medico di 53 anni, che tre settimane fa aveva chiesto al premier britannico Boris Johnson di fornire agli operatori sanitari più dispositivi di protezione nella lotta al coronavirus, è morto dopo essersi ammalato di Covid-19.  A riportare la notizia è l'emittente Sky News. Chowdhury, padre di due figli, è deceduto dopo 15 giorni di lotta contro la malattia

Gb, Johnson uscito da terapia intensiva. Nel mondo oltre 1,5 milioni di contagiati, Spagna verso la “fase 2”
Coronavirus, Boris Johnson curato da un medico italiano: «Un paziente come altri»

Come operatori dell'Nhs (il servizio sanitario britannico), aveva scritto Chowdhury, «siamo in contatto con i pazienti e abbiamo il diritto come gli altri di vivere in questo mondo con le nostre famiglie e bambini», romarcando la necessità di avere urgentemente dispositivi per proteggersi. Chowdhury lavorava come urologo all'ospedale Homerton di Londra. La sua morte risale a giovedì 9 aprile al Queen's Hospital di Romford. 
 

Ultimo aggiornamento: 18:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci