Cile, decretato coprifuoco: è la prima volta dai tempi di Pinochet. Otto morti nei disordini

PER APPROFONDIRE: cile, coprifuoco, disordini
Rivolta per i rincari, coprifuoco in Cile
Carri armati e saccheggi: otto morti
Coprifuoco dalle 22 alle 7 del mattino proclamato a Santiago del Cile e dintorni. A decretarlo è stato il generale Javier Iturriaga del Campo, incaricato della sicurezza a Santiago del Cile durante lo stato di emergenza dichiarato dopo le violenze dei giorni scorsi. Lo riferisce la Bbc. L'esercito aiuterà la polizia a pattugliare le strade durante l'emergenza dichiarata per 15 giorni, durante i quali le autorità potranno limitare la libertà di movimento e di riunione.

Migliaia di manifestanti hanno assaltato nei giorni scorsi le stazioni della metropolitana: Iturriaga ha parlato di 41 stazioni vandalizzate su 136, ma poi il presidente Sebastian Pinera ne ha contate oltre 78. La polizia ha riferito di 156 agenti e 11 civili feriti, e oltre 300 persone arrestate. Eventi culturali e sportivi sono stati cancellati e i negozi ieri sono rimasti chiusi, come pure l'intera rete di trasporto sotterraneo. Centinaia di soldati stanno presidiando le strade di Santiago, per la prima volta dal 1990, quando il Cile tornò alla democrazia dopo la dittatura di Augusto Pinochet. 

 
 


Tre persone hanno perso la vita nel corso dei disordini in Cile, alle quali si aggiungono le 5 persone morte nel rogo di una fabbrica di abbigliamento saccheggiata e data alle fiamme a Renca, comune della provincia di Santiago durante i disordini ancora in corso. Lo riferiscono i vigili del fuoco citati dalla radio locale Radio Bio Bio. Le altre morti sono avvenute in un incendio scoppiato in un supermercato saccheggiato nel comune di San Bernardo. I vigili del fuoco hanno trovato due corpi carbonizzati mentre un terzo è morto in ospedale. In diverse città del paese, supermercati e negozi sono stati saccheggiati, in un clima di caos per le manifestazioni iniziate a Santiago a causa dell'aumento dei prezzi del trasporto pubblico.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 20 Ottobre 2019, 08:27






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cile, decretato coprifuoco: è la prima volta dai tempi di Pinochet. Otto morti nei disordini
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2019-10-21 15:51:48
ma cosa cercate in Cile!!!!!!!!!! preoccupatevi di cosa succede in Italia
2019-10-21 14:52:14
certo che è "paradossale" protestare "pare"contro il rincaro dei "trasporti pubblici" dando fuoco ai "Bus" e devastando le stazioni delle metropolitane.... se così fosse a Roma per protestare contro le "buche"se ne dovrebbero fare altre? (per i Bus neppure occorre dargli fuoco lo fanno gia' da soli)
2019-10-21 12:59:45
strano perchè i Cileni hanno eletto come presidente il più ricco del Cile.
2019-10-21 11:13:19
Cile,Spagna,Francia,Hong Kong rivolte ovunque quando questo in Italia?Magari in forma ridotta tanto per dare la sveglia hai nostri politici
2019-10-21 11:52:45
@@ EH, ''quando questo in i-talia''.....'' tanto per dare la sveglia -hai- nostri politici'' ....NON finche' la maggioranza stara' ancora bene,NON finche' penseremo a quei 4 mattoni che chiamiamo '' casa'',pensando che sia nostra,ed invece i comunisti ce la porteranno via quando vogliono, per darla agli africani....'' hai,serva italia ......'' etc- etc. etc. Siamo servi da troppo tempo,siamo come le formiche,che anche loro,nel loro piccolo si incazzano.....ma ce ne vuole,eccome SE ce ne vuole.Il mese scorso parlavo con 4 ragazzi di Hong kong in vacanza,e gli chiedevo il perche' di tutto questo ,la risposta secca,tagliente : per la Democrazia,vogliamo solo Democrazia !!! Saluti.