L'ex terrorista Battisti sfida Bolsonaro: «Dice fanfaronate, io sono protetto»

Mercoledì 31 Ottobre 2018
L'ex terrorista Battisti sfida Bolsonaro: «Dice fanfaronate, io sono protetto»
4

Bolsonaro dice «fanfaronate». L'ex terrorista Cesare Battisti ostenta sicurezza e liquida così la promessa del neopresidente del Brasile (sarà in carica da gennaio) Jair Bolsonaro, 63 anni, ex capitano dell’esercito, di rispedirlo in Italia a scontare la sua pena: l'ergastolo per quattro omicidi. «Bolsonaro può dire quello che vuole - assicura - io sono protetto dalla Corte Suprema. Lui non può fare niente, c'è una giustizia e io per la giustizia sono protetto». Battisti ne è talmente certo da smentire categoricamente le voci di una sua possibile fuga, nate dal fatto che subito dopo l'elezione del nuovo presidente il suo appartamento risultava deserto. «Sto tornando a casa ed è tutto tranquillo», ha spiegato in un'intervista, ricordando che una volta al mese è solito andare a San Paolo per cinque giorni per ragioni mediche. 

Ultimo aggiornamento: 21:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA