Kristina Dmitrenko, campionessa olimpionica si arruola nell'esercito: «Putin non avrai scampo»

Sabato 14 Maggio 2022
Kristina Dmitrenko
2

La guerra coinvolge anche le medaglie olimpiche. La 22enne ucraina Kristina Dmitrenko, oro nel biathlon ai Giochi olimpici giovanili del 2016, si è arruolata nell'esercito. La biatleta, proveniente dalla città settentrionale di Chernihiv, si stava preparando per una competizione internazionale in Italia quando quest'anno è scoppiata il conflitto.

Soldati russi nascondono una granata in un pianoforte a Bucha: lo usava una bambina di 10 anni

Campionessa olimpionica ucraina, l'attacco a Putin

La star olimpica del tiro a segno punta il dito contro le truppe di Mosca: «Non avranno scampo». Con lo sport che pratica, la Dmitrenko ha una mira infallibile. Il biathlon combina infatti lo sci di fondo e il tiro con la carabina. Ora presta servizio con la Guardia nazionale ucraina per proteggere la sua patria. «Io sparo bene».


La sopresa

«Non avrei mai pensato in vita mia che sarebbe stato così. Nessuno può immaginarlo». Passare dallo sport alla guerra per lei è stato uno choc. «Anche se dovessi sostituire temporaneamente il mio fucile da biathlon con una mitragliatrice, qualunque sia l'arma nelle mie mani, resisterò fino alla fine. La vittoria sarà sicuramente nostra».

Donetsk, artiglieria e truppe: russi assediati in aeroporto. I soldati ucraini: «Li rimanderemo indietro»

L'allenamento prima della guerra

Prima dell'inizio della guerra, la signorina Dmitrenko si era recata a un campo di addestramento nei Carpazi con la squadra nazionale giovanile. Ma il 24 febbraio si svegliò con un messaggio di un'amica che le comunicava che la sua patria era stata invasa.

Ultimo aggiornamento: 20:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci