Paura per Boris Johnson, positiva la figlia di sei mesi. Dall'Inghilterra: «Brutto contagio, ora sta meglio»

Il primo ministro sta affrontando lo scandalo del Partygate, per il quale gli sono state chieste le dimissioni

Giovedì 20 Gennaio 2022
Paura per Boris Johnson, positiva la figlia di sei mesi. Dall'Inghilterra: «Brutto contagio, ora sta meglio»

Boris Johnson sta attraversando un momento difficile in parlamento a causa dello scandalo Partygate, che sta mettendo in crisi la sua leadership. Ma anche la vita privata del premier britannico ha vissuto un periodo turbolento, a causa del contagio Covid della figlia di sei mesi, Romy. «Un brutto contagio» fa sapere il Daily Mail, che fortunatamente è adesso alle spalle.  

Video

La notizia era rimasta privata fino a oggi, quando una fonte lo ha rivelato al tabloid inglese. Secondo quanto riportato la bimba neonata del primo ministro - l'ultima di sette figli riconosciuti - si starebbe comunque riprendendo. Nella prima fase della pandemia Johnson era stato ricoverato per il Covid, un'esperienza che gli ha fatto cambiare il modo di vedere la questione dei contagi e del lockdown. Adesso la Gran Bretagna ha deciso di mettersi l'emergenza alle spalle, rimuovendo Green Pass e mascherine al chiuso.

Ultimo aggiornamento: 15:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci