Autista del bus caccia i passeggeri che non fanno salire un disabile a Parigi

PER APPROFONDIRE: autista, bus, disabile, parigi
Autista del bus scaccia i passeggeri che non fanno salire un disabile a Parigi
Lezioni di civiltà da parte dell'autista di un autobus che ha cacciato i passeggeri per il loro rifiuto di fare posto a un disabile sulla carrozzina. E' accaduto a Parigi, con la storia che si è rapidamente diffusa dopo il rilancio da parte di Accessible Pour Tous, fra le più note associazioni francesi in sostegno degli handicappati. 



"Adesso scendete tutti - ha urlato l'autista - e poi risalite solo quando si sarà sistemato quel signore sulla carrozzella". La determinazione del conduttore del bus è stata tale che tutti i passeggeri, molti dei quali a capo chino, hanno rapidamente sgomberato il mezzo.  

"Stavo attendendo il bus con mio fratello – ha raccontato il disabile – ma quando si è fermato nessuno voleva farmi spazio anche se il mezzo è adatto al trasporto delle persone nelle mie condizioni. Poi, con gli urli di quell'autista, tutti sono scesi".
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 26 Ottobre 2018, 15:14






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Autista del bus caccia i passeggeri che non fanno salire un disabile a Parigi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2018-10-27 16:29:49
SE accadeva in italia, prima lo picchiavano i passeggeri, poi lo licenziavano e indagavano per interruzione del servizio
2018-10-27 14:02:54
Senti -senti ,in italia e proprio il contrario fanno sciopero per non dovere caricare i disabili dal momento che gli autobus non hanno la pedana elettrica e farlo manualmente costa fatica e sudore cambiano i tempi e purtroppo anche le buone maniere
2018-10-27 09:01:49
Leggere i post mi viene da ridere. Certo non ci sono i vari diablo, enrico…… quello vero…, ecc. ecc. Ma sono certo che se uno, uno solo di quelli che hanno commentato positivamente la presa di posizione dell’autista (lei può salire, gli altri prendano il prossimo) fosse stato in quel bus, magari di mattina per recarsi al lavoro apriti cielo. Già sempre bravi a commentare ora prendendo le parti di uno, ora quelle di un altro, basta non essere coinvolti di persona. L’autista ha fatto bene ha avuto il rispetto che si deve alle persone inabili alla deambulazione, ma ricordo circa ottanta interventi nell’articolo sulle pedane manuali dell’ACTV e non erano di questo tono.
2018-10-27 16:08:15
ma infatti non si capisce quale merito abbia l'autista; chi era a bordo non penso lo facesse per passare il tempo, chi doveva andare al lavoro, chi a scuola, chi ad una visita medica, e soprattutto tutti, fino a prova contraria, avevano pagato regolare biglietto; sull'autobus si deve cedere il posto a sedere ad anziani e donne incinte, mai saputo che se l'autobus è pieno si deve scendere per far loro posto: aspettino alla fermata la prossima corsa come fanno tutti
2018-10-28 09:58:28
se ha letto tutta la vicenda dovrebbe aver capito che il problema non era che i passeggeri dovessero scendere per far posto, era che dovevanp fare spazio non accalcandosi di fronte alle entrate, in modo che l'invalido potesse entrare... bastava un minimo di educazione e di buon senso, che evidentemente a quei passeggeri e a qualche commentatore sono mancati.